Zona gialla, Cts apre alle cene al ristorante

I piemontesi potrebbero tornare a cenare al ristorante: è questa la possibilità scaturita dal confronto del Cts (Comitato tecnico scientifico) con la Fiepet (la federazione di pubblici esercizi della Confesercenti) e le altre associazioni di categoria. Il Cts, infatti, ha deciso di valutare, in modo differente dal passato, i diversi profili di rischio all’interno del variegato settore della ristorazione, privilegiando chi ha a disposizione spazi e sedute per la consumazione di cibi e bevande. Dunque, con le corrette misure di prevenzione, sarà possibile far ripartire il servizio al tavolo anche a cena nelle regioni in fascia gialla e a pranzo in fascia arancione.
I nuovi criteri di valutazione – ha commentato Giancarlo Banchieri, presidente di Confesercenti Piemonte e presidente nazionale di Fiepet - segnano un cambiamento importante nell’approccio alla questione sicurezza nei pubblici esercizi. Adesso ci aspettiamo che la novità venga recepita al più presto in un provvedimento legislativo, che elimini anche le inique restrizioni sulla vendita d’asporto che colpiscono le enoteche. Dopo un anno terribile, le imprese della somministrazione vogliono tornare a lavorare in sicurezza”.