Italgas colloca obbligazioni per 1 miliardo

Italgas, guidata dal torinese Paolo Gallo, ha concluso con successo il lancio di una nuova emissione obbligazionaria “dual-tranche” con scadenze febbraio 2028 e febbraio 2033, entrambe a tasso fisso e per un ammontare di 500 milioni di euro cadauna, cedola annua pari rispettivamente a 0% e 0,5%, in attuazione del Programma avviato nel 2016 e rinnovato con delibera del Consiglio di amministrazione del 5 ottobre 2020. L’operazione ha fatto registrare una domanda di circa 3,4 miliardi di euro, con un’elevata qualità e un’ampia diversificazione geografica degli investitori. In particolare, la tranche a 12 anni rappresenta l’operazione con coupon più basso in Italia finora realizzata su tale scadenza.
Beneficiando dell’attuale contesto favorevole di mercato, Italgas ha proseguito nel processo di ottimizzazione del costo del debito e di riduzione del rischio di rifinanziamento, estendendo ulteriormente la durata media del portafoglio obbligazionario. Il collocamento, rivolto a investitori istituzionali, è stato organizzato e diretto, in qualità di joint bookrunners da Bnp Paribas, J.P. Morgan Securities, Unicredit Bank, Intesa Sanpaolo, Crédit Agricole Cib, Goldman Sachs International, Mediobanca e Morgan Stanley.
Le obbligazioni saranno quotate alla Borsa del Lussemburgo e i relativi proventi verranno parzialmente utilizzati per il riacquisto di parte dei due titoli obbligazionari con scadenza 2022 e scadenza 2024 oggetto dell’offerta di riacquisto lanciata contestualmente.