Genova Liguria Film Commission: record l'anno scorso assistiti 211 progetti

Duecentoundici progetti assistiti, 710 giornate di produzione, oltre 9.200 giornate di lavoro e 5.436 notti d’albergo. Sono alcuni dei numeri 2020 di Genova Liguria Film Commission. Il team capitanato da Cristina Bolla e composto da Giorgio Oddone, Roberto Lo Crasto e Claudia Oliva chiude 12 mesi di attività molto intensa, che fanno guardare con fiducia a questo primo scorcio di 2021. “Nonostante il Covid-19, i numeri del 2020 sono cresciuti, le attività promozionali e di marketing sono andate avanti in presenza e in streaming – ha detto la presidente, Cristina Bolla - Abbiamo girato anche durante il primo lockdown per supportare il grande impegno degli operatori dell’audiovisivo. E il 2021 è partito con numeri decisamente incoraggianti”.
Il bilancio delle attività 2020 supera in maniera consistente quello del 2019, quando il numero delle produzioni si era attestato a150, nonostante i quattro mesi di attività in meno, visto che fra marzo e giugno le attività di pre-produzione e produzione hanno subito una battuta d’arresto a causa dell’emergenza sanitaria. Ciò significa che, se non si fosse verificato il lockdown in primavera, realisticamente oggi si registrerebbe un ulteriore incremento del 30% rispetto al 2019.
Comunque, il 2020 è l’anno migliore di sempre, dalla nascita della Film Commission nel 1999. Il risultato si traduce in 39 lungometraggi, 31 documentari, 23 cortometraggi, 27 videoclip musicali, 20 trasmissioni Tv e poi le grandi serie televisive. La Liguria ha ospitato produzioni provenienti da Francia, Germania, Giappone, India, Olanda, Regno Unito, Repubblica Ceca, Svizzera, Usa. Progetti che hanno restituito le migliori performance in termini di ricadute economiche dirette sul territorio con 710 giornate di produzione, 240 giornate di pre-produzione (dato riferito esclusivamente a sopralluoghi e casting), 420 giornate di riprese (di cui 245 a Genova), 50 giornate di post-produzione.
Sono cresciute anche le ricadute economiche: grazie alla rinnovata presenza delle produzioni internazionali, film e serie televisive, si è registrato un importante incremento della spesa diretta sul territorio, che nel 2020 ha superato i quattro milioni di euro, considerando soltanto le stime su Genova per le produzioni di maggior impatto; mentre, a cavallo del 2020 e 2021, il valore delle produzioni assistite ha superato i 20 milioni, considerando soltanto i progetti di maggior impatto.
A gennaio sono già 54 i progetti seguiti da Genova Liguria Film Commission, con 79 giornate fra preproduzione e riprese per un totale di circa 685 giornate di lavoro (numero giornate di produzione per numero di persone impiegate su ciascuna produzione).