La Fondazione Crt approva 235 progetti assegnati al non profit altri 3,9 milioni

Ben 235 progetti di istituzioni ed enti non profit saranno realizzati in Piemonte e Valle d'Aosta con i contributi per 3,9 milioni di euro assegnati dalla Fondazione Crt nella seconda sessione 2020 delle richieste ordinarie, ossia non rientranti in specifici bandi tematici. Salgono così a 571 le iniziative ordinarie sostenute quest’anno da Fondazione Crt con circa 8 milioni di euro complessivi. “Sostenere capillarmente le istituzioni e le associazioni non profit, che costituiscono la ‘trama’ produttiva, sociale e culturale delle comunità, significa rafforzare la resilienza del territorio in un periodo eccezionalmente complesso come questo”, dichiara il presidente della Fondazione Crt, Giovanni Quaglia. E il Segretario generale, Massimo Lapucci, aggiunge: “Phygital experience, sostenibilità sociale e ambientale, nuove generazioni: sono gli elementi al centro delle iniziative sostenute da Fondazione Crt, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e con le esigenze del nuovo mondo post Covid”.
In particolare, per l’area Welfare e Territorio, Fondazione Crt ha deliberato 104 contributi, per 1,3 milioni. Tra gli interventi in ambito volontariato, il progetto “Sviluppo rete metropolitana e regionale di assistenza alle vittime di reato” dell’Associazione Rete Dafne onlus, che aprirà 3 nuovi sportelli di accoglienza ad Asti, Cuneo e Rivarolo; le iniziative di sostegno alimentare “Educhiamo al cibo, aggiungiamo valore” dell’Associazione veterinaria per la cooperazione internazionale, che gestisce l’Emporio della Solidarietà cui si rivolgono circa 500 persone, e “#UnaCrescentinoCheAiuta” della Croce Rossa italiana-Comitato locale di Crescentino per l’informatizzazione dell’emporio solidale; il progetto “Respiro” della Fondazione torinese don Mario Operti Onlus per la costituzione di un fondo di garanzia a supporto di persone, famiglie e micro attività in difficoltà economica a causa della crisi sanitaria.
In ambito Protezione civile sarà acquistato un autocarro per la Colonna Mobile Regionale, cui Fondazione Crt ha destinato negli anni 6 milioni di euro per la costituzione e il mantenimento.
In ambito sviluppo del territorio, il progetto “Il Monferrato dei Castelli Bruciati” a Odalengo Grande, un itinerario di oltre 100 km per il turismo lento a piedi, a cavallo, in bicicletta; il progetto “Semi di Biodiversità” dell’Associazione WWF oasi e aree protette piemontesi di Biella, per conservare le piante rare o protette “ex situ” e a sensibilizzare il pubblico sull’importanza della conservazione della biodiversità vegetale; il progetto dell’Unione montana Valle Stura “Oltrepassare il confine”, un festival itinerante che, attraverso il territorio della Valle Stura, declinerà il tema dei confini nel presente, nel passato e nel futuro, nei diversi linguaggi contemporanei.
Per l’area Ricerca e Istruzione, sono stati approvati 103 contributi, per oltre 2,3 milioni: circa 1,1 milioni agli enti locali e 1,2 milioni di euro ai progetti degli Atenei. Oltre a tradizionali eventi divulgativi come ‘Giovedì Scienza’ e il Festival dell’Innovazione e della Scienza di Settimo Torinese, Fondazione Crt sostiene quest’anno numerose progettualità focalizzate sul Covid, sugli effetti della pandemia nella società e su possibili soluzioni concrete alle problematiche in ambito scuola, lavoro e trasporti.
Fondazione Crt supporta, inoltre, le attività di ricerca di soggetti come la Fondazione Edo ed Elvo Tempia, l’Istituto Zooprofilattico e gli istituti del Cnr che operano in Piemonte e Valle d’Aosta e il sistema della ricerca degli Atenei del territorio: i contributi allo sviluppo di progetti di eccellenza permettono a giovani ricercatori e scienziati di portare avanti la propria attività e, nello stesso tempo, contribuiscono all’avanzamento della conoscenza in numerosi campi del sapere.
Nel campo dell’Arte e Cultura, Fondazione Crt ha assegnato 28 i contributi, per complessivi 280mila mila euro a sostegno, in particolare, di festival cinematografici e culturali, iniziative di audience engagement, archivi digitali. Tra i progetti sostenuti, il Dirittibus del Museo Diffuso della Resistenza; la “Rete di Archivi della Collina Torinese e del Chierese”, un portale ad hoc per valorizzare un patrimonio culturale locale rendendolo accessibile a un pubblico ampio; il Seeyousound International film, primo festival cinematografico in Italia dedicato al cinema di genere musicale. E ancora: l’iniziativa “A scuola con Rodari. Dai giornalini scolastici cartacei degli anni ’70 ai giornalini di classe online di oggi”, promossa dal Museo della Scuola e del Libro per l'Infanzia per il centenario della nascita dello scrittore; Librinfesta 2021 dell’Associazione culturale il Contastorie di Alessandria e il NovaraJazz Kids.