Nova Coop: 250 mila euro per il Piemonte

Facilitare legami e relazioni nelle comunità locali e sviluppare risposte coordinate ai bisogni dei cittadini. È l'obiettivo di Im.patto, primo percorso di co-progettazione sui temi del cibo, del benessere e della salute che Nova Coop lancia in Piemonte, per condividere valore con le comunità locali. Nova Coop è presente sul territorio piemontese e in parte di quello lombardo con 64 punti vendita e 600 mila soci. Lo riferisce l'Ansa di Torino aggiungendo che il progetto si svilupperà in otto territori del Piemonte: Torino, Collegno, Beinasco, Biella, Alessandria, Novara, Borgomanero- Arona e Gravellona-Omegna e Verbania. Gli ambiti di intervento ammessi saranno quelli di maggiore pertinenza con le finalità della Cooperativa a partire dagli obiettivi dell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile: sconfiggere la fame, salute e benessere, città e comunità sostenibili, consumo e produzioni responsabili.
Dal 23 novembre al 24 dicembre si terrà la prima fase: una call for ideas rivolta ad associazioni, cooperative ed enti del terzo settore, ma anche a istituzioni e imprese, per raccogliere spunti progettuali e sviluppare azioni concrete a beneficio dei territori. La valutazione delle idee pervenute porterà all'ammissione alla fase successiva delle proposte adatte a lavorare in co-progettazione e a soddisfare i bisogni dei cittadini. I proponenti verranno invitati a condividerle in gruppi di lavoro locali, coordinati da Nova Coop, per arrivare a un unico progetto che possa concretizzarsi in un patto con il territorio ed essere supportato e finanziato da Nova Coop. “Le risorse che verranno investite ammontano a 250.000 euro” conclude l'Ansa Torino.