La Cover 50 riduce i ricavi per gli sconti avrà uno spazio nel Centro Green Pea

 Cover 50, quotata torinese che opera con il brand PT Torino nel settore dell’abbigliamento, segmento dei pantaloni “alto di gamma”, in un’ottica di condivisione degli effetti della crisi e di fidelizzazione dei propri partners commerciali, ha deciso applicare condizioni speciali di favore, a tutte le forniture della stagione primavera/estate 2020. Di conseguenza, nei primi nove mesi i ricavi, sempre più caratterizzati dalla predominante componente estera (58%), si sono assestati a 19,9 milioni di euro, in calo del 19,7% rispetto ai 24,8 milioni dello stesso periodo 2019. L'ebitda è stato di 3,2 milioni, pari al 15,8% dei ricavi, evidenziando un decremento, dovuto alla minore marginalità delle vendite realizzata soprattutto in seguito alle scontistiche eccezionali concesse ai propri clienti, non compensata dalla riduzione dei costi ottenuta in seguito a una pronta e attenta politica di rinegoziazione dei contratti e all’ utilizzo degli strumenti messi a disposizione dalla normativa.
La posizione finanziaria netta al 30 settembre 2020 è positiva e pari a 14,04 milioni (12,4 milioni al 30 giugno 2020). La controllata americana PT Usa ha risentito maggiormente degli effetti negativi generati dalla pandemia anche in seguito a una maggior durata di fatto del periodo di lock down. I ricavi realizzati al 30 settembre, pari a circa 1,8 milioni di dollari, sono diminuiti di circa il 50% rispetto al pari periodo dell’esercizio 2019. Lo sviluppo del mercato americano permane comunque un elemento cardine nel percorso di crescita definito nel piano strategico, destinato ad affiancare i mercati internazionali principali sui quali opera attualmente la società, quali il Giappone e l’Europa. 
Fra l'altro, Cover 50 ha comunicato che all’interno del Centro Green Pea, che verrà prossimamente inaugurato a Torino, avrà un proprio spazio dedicato di 60 mq per la vendita dei suoi prodotti “sostenibili”. La partecipazione a questo importante progetto testimonia come la società sia attenta e sensibile ai temi riguardanti l’ambiente e voglia contribuire alla diffusione della “cultura green”.