Come Compagnia di San Paolo e Cariplo aiutano otto Paesi dell'Africa bisognosi

La call "Tecnologie per lo Sviluppo Sostenibile, promossa da Fondazione Cariplo e Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del programma Innovazione per lo Sviluppo, è dedicata a soluzioni esistenti, concrete, inclusive e sostenibili, con l’obiettivo di potenziarle e/o replicarne l’applicabilità in altri contesti o Paesi. A conclusione delle procedure di valutazione è stato deliberato il sostegno ai 12 progetti risultati selezionati, per un contributo complessivo di 500.000 euro, coperti per il 50% da risorse di Fondazione Cariplo e per il 50% da risorse di Fondazione Compagnia di San Paolo.
Sono stati selezionati i seguenti progetti: Agricoltura 2.0 (Cesvi Fondazione Onlus), Agri.sen (Arci Culture Solidali Aps), Clima (Coordinamento delle Organizzazioni per il Servizio Volontario), Digit-Alf (Comunità Impegno Servizio Volontariato Onlus), Ecografie Mobili (Amici del Mondo – World Friends Onlus), Print the innovation (Cbm Italia Onlus), “Centre Tournesol” (Movimento Sviluppo e Pace), Quality data for quality services (Fondazione Piero e Lucille Corti Onlus), Setal Dagga (Ingegneria Senza Frontiere – Milano), Soluzioni low tech per l’assistenza respiratoria in Mozambico (Associazione Medicus Mundi Italia), Tecnologia adatta (Organizzazione di Aiuto Fraterno – Italia), Tecnologie sostenibili in supporto al monitoraggio delle filiere Latte & Miele (Movimento Africa70). I Paesi in cui saranno implementati i progetti sono Burkina Faso, Tanzania, Kenya, Mozambico, Niger, Senegal, Uganda, Zimbabwe.
I progetti selezionati coinvolgono i seguenti settori salute, agricoltura e sicurezza alimentare, cambiamento climatico, disabilità e inclusione, acqua pulita e igiene. Tra le soluzioni oggetto di contributo: stampanti 3D per la produzione di dispositivi di protezione, ventilatori polmonari e protesi ortopediche, app e piattaforme web per lo sviluppo agricolo, sensori smart per il monitoraggio dell’umidità, sistemi digitali di alert in occasione di eventi climatici straordinari, tecniche di coltivazione idroponica, sistemi di disinfezione dell’acqua attraverso l’accumulo di energia solare, refrigeratori fotovoltaici.