Recupero di Fca a settembre in Europa vendite salite dell'11,8% e la quota al 6%

Settembre molto positivo per le vendite di Fca nell'Europa Occidentale. Il gruppo guidato da Mike Manley, infatti, nel mese scorso ha fatto registrare 77.807 nuove immatricolazioni, l'11,8% in più rispetto a settembre 2019. In termini relativi, unicamente il gruppo Volswagen ha fatto meglio di Fca, con l'incremento del 14,1%, conseguente alle sue 294.957 consegne. Invece, il gruppo Psa, destinato a essere controllato da Stellantis come Fca, ha perso il 14,1%, avendo contato in settembre 179.469 clienti.
Comunque, nell'intero mercato formato dai 28 Paesi europei sono state vendute 1.300.048 vetture nuove in settembre, l'1,1% in più rispetto allo stesso mese dell'anno scorso. Così, il totale dall'inizio dell'anno è diventato di 8.567.920 (-29,3% rispetto ai primi nove mesi 2019). Paolo Scudieri, presidente dell'Anfia, l'associazione dell'automotive nazionale, ha commentato che il risultato di settembre è un “piccolo segnale di incoraggiamento, emerso grazie agli effetti positivi dei piani di sostegno alla domanda varati dai principali Paesi. Però, nel periodo gennaio-settembre 2020, la flessione del mercato auto europeo resta molto marcata, con ribassi a doppia cifra in tutti i Paesi e si prospetta un quarto trimestre nuovamente in rallentamento, per cui le previsioni indicano una chiusura del mercato auto europeo 2020 con il calo record del 25%”.
“E’ quindi molto importante che proseguano e vengano rafforzate le politiche di sostegno alla domanda e agli investimenti delle imprese della filiera automotive, in direzione di una transizione green e digitale che non si ferma ad aspettare il termine della crisi Covid” ha detto Scudieri, sottolineando che in queste ultime settimane di un anno particolarmente difficile si gioca l’ultima partita sul fronte Brexit: è “ cruciale raggiungere un ambizioso accordo di libero scambio tra Ue e Uk prima della fine del periodo di transizione o le perdite commerciali, per il settore automotive pan-europeo, saranno attorno ai 110 miliardi di euro”.
Tornando a Fca, i dati di settembre mostrano che la marca Fiat ha incrementato del vendite del 10%, Jeep del 24,7% e Lancia/Chrysler del 12,4%; mentre l'Alfa Romeo ha perso l'1,3%. La quota mensile di Fca è risultata pari al 6% del mercato europeo (5,4% nel settembre 2019), che vale il nono posto nella graduatoria continentale dei Costruttori, dominata dal gruppo Volkswagen con il 22,7% (20,1% nello stesso mese dell'anno scorso). Sul podio anche il gruppo Psa con il 13,8% (16,2%) e il gruppo Renault con il 9,8% (9,2%). Seguono, nell'ordine, il gruppo Hyundai con il 7,8% (7,9%), il gruppo Bmw con il 7% (8%). il gruppo Daimler con il 6,8% (7,4%), il gruppo Toyota con il 6,1% (5,7%), la stessa quota della Ford (6,5%). Chiude la top ten Nissan con il 2,8% (2,6%).