Politecnico di Torino conquista Carloforte collaborazione per sostenibilità dell'isola

Comune di Carloforte e Politecnico di Torino hanno un accordo di collaborazione che nei prossimi cinque anni li impegnerà in progetti di ricerca sui temi della sostenibilità, nel campo delle telecomunicazioni, dell’agricoltura intelligente e delle energie rinnovabili. L’Ateneo piemontese è già presente nell’isola di San Pietro da aprile 2019, quando è stato attivato il progetto iXemWine, finalizzato alla raccolta di dati agrometeorologici nei vigneti, utili strumenti per la programmazione della lotta fitosanitaria. In questi diciotto mesi sono stati condotti esperimenti di radio-trasmissione che hanno coinvolto tutto il territorio vitato, in collaborazione con le cantine U Tabarka e U Bertin.
A novembre 2019 è stato ottenuto un risultato tecnico straordinario, favorito dalla complessità orografica del territorio e alle necessità derivanti dall’assenza di copertura telefonica nelle aree coltivate. Affrontando queste criticità, gli ingegneri del Laboratorio iXem del Politecnico hanno realizzato sistemi di trasmissione particolarmente efficaci, al punto da raggiungere il record mondiale di comunicazione tra dispositivi “Internet of Things”, superando la considerevole distanza di 700 km, da Guardia dei Mori fino alle alture di Terragona in Spagna.
Ora il Comune di Carloforte e l’Ateneo piemontese rafforzano la collaborazione, programmando ulteriori attività sull’isola. Il Dipartimento di Ingegneria Elettronica e Telecomunicazioni svilupperà, grazie ai ricercatori degli iXem Labs, progetti tecnologici per l’abbattimento del divario digitale e per lo sviluppo di tecnologia dedicata all’Internet delle Cose, con particolare riferimento all’agricoltura 4.0 mentre il Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale avvierà collaborazioni per lo studio di scenari energetici, la definizione di policies legate all’agenda di transizione energetica e progetti per ottenere energia dalle onde del mare.
Giuliana Mattiazzo, vice rettore, ha dichiarato: “Il Politecnico coglie l'opportunità di questa collaborazione in modo estremamente positivo e contribuirà con le proprie competenze allo sviluppo sostenibile dell'isola di San Pietro. In particolare verranno affrontate problematiche connesse alla transizione energetica, con particolare riferimento al marinenergy e allo sviluppo di sistemi di telecomunicazioni finalizzati all’abbattimento del divario digitale. Per l’Ateneo è importante poter lavorare in territori di così grande prestigio naturalistico e paesaggistico che ritiene fondamentale contribuire a preservare”