A Fideuram il 69% della svizzera Reyl partnership strategica nel private banking

Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking, la Divisione Private Banking del gruppo Intesa Sanpaolo e Reyl & Cie, gruppo bancario indipendente e diversificato con sede a Ginevra, hanno concluso un accordo per la costituzione di una partnership strategica: Fideuram – Isp Pb acquisirà una partecipazione del 69% in Reyl e conferirà la propria controllata bancaria svizzera Intesa Sanpaolo Private Bank Morval (Ispbm) a Reyl. Una volta finalizzata l’operazione, che è soggetta si prevede potrà essere completata entro la prima metà del 2021, Ispbm sarà incorporata in Reyl, dando origine a un gruppo bancario privato internazionale di considerevoli dimensioni, con sede a Ginevra, circa 400 collaboratori, masse amministrate superiori a 18 miliardi di franchi svizzeri e un patrimonio netto regolamentare di circa 250 milioni. Oltre che in Svizzera, la banca sarà presente anche nell’Unione Europea, in America Latina, in Medio Oriente e in Estremo Oriente. 
L’accordo permetterà a Fideuram – Isppb di rafforzare le proprie attività internazionali di private banking, in particolare in aree con promettenti previsioni di crescita e continuare a svolgere un ruolo di primo piano nel processo di consolidamento attualmente in corso nel settore finanziario svizzero. L’accordo conferma, inoltre, la scelta della Svizzera come sede delle attività internazionali di private banking di Fideuram – Isp Pb, permettendole di incrementare in modo significativo la sua presenza nel Paese.
I soci di Reyl - François Reyl, Pasha Bakhtiar, Nicolas Duchêne, Thomas Fontaine, Christian Fringhian e Lorenzo Rocco di Torrepadula - manterranno partecipazioni significative nella banca con sede in Svizzera e continueranno a lavorare per il suo sviluppo. “Dopo l’acquisizione del gruppo Morval nel 2018, questa operazione ci permette di concentrarsi con maggiore determinazione su questo settore in crescita, che è resiliente rispetto alle crisi e sta ancora vivendo un processo di consolidamento” ha detto Tommaso Corcos. Amministratore delegato di Fideura – Intesa Sanpaolo Private Banking.
Intanto, la capogruppo Intesa Sanpaolo, il cui socio di riferimento è la Fondazione Compagnia di San Paolo ha comunicato che, dopo l'emissione di altre 17.055.121 azioni, conseguente alla conclusione dell'Opas su Ubi Banca, il suo capitale sociale è salito a 10,084 miliardi di euro, suddiviso in  19.430.463.305 azioni ordinarie prive di valore nominale.