Banca d'Italia: Piemonte al secondo posto per crescita dei prestiti bancari a imprese

 Il Piemonte è la regione che ha fatto registrare il secondo maggior incremento dei prestiti bancari alle imprese tra giugno 2019 e lo stesso mese di quest'anno. Il dato emerge dalla nuova pubblicazione della Banca d'Italia sui finanziamenti e la raccolta per regioni. Al Piemonte, infatti, è stata attribuita la crescita dell'8,2% dei prestiti alle imprese nei dodici mesi finiti a giugno, tasso inferiore soltanto al 9,9% del Lazio. Al contrario, il tasso regionale più negativo è stato quello della Valle d'Aosta, dove i prestiti bancari alle aziende non finanziarie e alle famiglie produttive sono diminuiti del 3,8% (in Liguria il calo è stato dello 0,5%).
Al 30 giugno appena passato, dunque, i prestiti delle banche alle imprse sono sono ammontati a 53,003 miliardi in Piemonte, a 14,480 miliardi in Liguria e a 1,423 miliardi in Valle d'Aosta. In quest'ultima regione, alla stessa dataa, i finanziamenti bancari alle famiglie consumatrici sono risultati pari a 953 milioni, mentre erano pari a 41,367 miliardi in Piemonte e a 14,224 miliardi in Liguria. Di conseguenza, il totale dei prestiti bancari a fine giugno, era di 110.430 miliardi in Piemonte, 31,261 miliardi in Liguria e 2,769 miliardi in Valle d'Aosta.
Quanto al credito al consumo, secondo la Banca d'Italia, al 30 giugno in Piemonte ammontava a 10,805 miliardi (8,371 erogati dalle banche e 2,434 dalle finanziarie), in Liguria a 3,446 miliardi (2,245 dalle banche) e in Valle d'Aosta 297 milioni (224 da parte delle banche).