Quattro cantine cooperative piemontesi tra le top 20 d'Italia secondo i tedeschi

 Ci sono quattro cantine cooperative del Piemonte tra le migliori 20 d'Italia nella classifica stilata dall'autorevole rivista tedesca Weinwirtschaft. Al vertice Terre del Barolo, mentre la Viticoltori Associati di Vinchio-Vaglio Serra (Asti) è salita all'11° posto dal 18° dell'anno scorso. Nella top 20 è entrata anche Cantina Clavesana, al 14° posto, mentre Pertinace si è piazzata alla 17.ma. Con 280 soci conferitori, Terre del Barolo produce oltre 2,5 milioni di bottiglie nella sede di Castiglione Falletto (Cuneo), con un fatturato che sfiora i 18 milioni di euro. La Viticoltori Associati di Vinchio-Vaglio Serra ha 192 soci, 451 ettari di vigneti e vende 1,6 milioni di bottiglie ogni anno. I soci di Cantina Clavesana sono 200 e coltivano 320 ettari; la produzione è di 1,8 milioni di bottiglie all'anno. Infine, Cantina Pertinace, che ha sede a Treiso (Cuneo) conta su 17 soci che coltivano 90 ettari vitati, producendo 650 mila bottiglie. “Un risultato eccellente per la cooperazione vinicola piemontese” hanno commentato Giulio Porzio e Davide Viglino, rispettivamente presidente e direttore di Vignaioli Piemontesi, che rappresenta 35 cantine cooperative con oltre 5.800 aziende vitivinicole, precisando che il comparto rappresenta il 35% del vino prodotto in Piemonte, con un fatturato complessivo di 200 milioni di euro. In Italia, il comparto della cooperazione vitivinicola ha un fatturato annuo di 6,8 milioni di euro.