Turbine della cuneese Scotta in Albania grazie a Exetra (gruppo Intesa Sanpaolo)

Exetra, società del gruppo Intesa Sanpaolo, ha sostenuto l’esportazione in Albania delle turbine realizzate dall'azienda cuneese Scotta destinate a due centrali idroelettriche in Albania. Exetra ha finalizzato la commessa del valore di 7 milioni di euro con un cliente albanese, offrendo una dilazione di pagamento a cinque anni. Scotta, fondata nel 1988 a Villafalletto, è una delle maggiori imprese italiane nella progettazione, realizzazione ed installazione di centrali idroelettriche e da altre fonti rinnovabili, impianti per la generazione dell’elettricità ed automazione industriale. La produzione di tutte le componenti elettriche e meccaniche avviene nello stabilimento di Villafalletto, dove sono impiegati oltre 100 dipendenti.

Exetra, è una società controllata all’85% dal gruppo Intesa Sanpaolo e per la restante quota da Scb Market Traders. Grazie ai servizi e alle soluzioni che Exetra fornisce a supporto dello sviluppo dell’operatività di trade and export, sempre più imprese del Made in Italy riescono a competere nei Paesi esteri, ampliando e diversificando il proprio mercato di sbocco, ottenendo pagamenti per contanti anche laddove il cliente estero riceve delle competitive dilazioni di pagamento e affidando a Exetra anche tutta la gestione delle pratiche di spedizione e doganali e dei rapporti con banche e istituzioni.

“Essere vicini al tessuto produttivo italiano con soluzioni a supporto dell’esportazione, studiate per rispondere alle esigenze di un mercato globale sempre più complesso e competitivo. Questo significa fare sistema per Exetra, facilitando l’interazione tra chi compra e chi vende, gestendo tutta la complessità legata al mondo delle esportazioni e permettendo alle aziende italiane di focalizzarsi sul proprio core business” ha commentato Teresio Testa, presidente di Exetra e direttore regionale Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria di Intesa Sanpaolo.