Intesa Sanpaolo prima alla tappa di giugno è tornata a capitalizzare più della Ferrari

Intesa Sanpaolo è tornata al primo posto nella classificata delle quotate del Nord Ovest più capitalizzate. La banca guidata da Carlo Messina e con la Fondazione Compagnia di San Paolo come socio di riferimento, ha scavalcato nuovamente la Ferrari, controllata dall'Exor della famiglia Agnelli-Elkann-Nasi. La tappa di giugno, infatti, vede vincitrice Intesa Sanpaolo con la capitalizzazione di 29,960 miliardi di euro, 310 milioni in più della Ferrari, in testa invece al traguardo di maggio. Sull'ultimo gradino del podio di giugno è rimasta Fca, come nei mesi precedenti.

In giugno, a Piazza Affari, ci sono altri sorpassi, tra i quali quello di Iren (capitalizzazione di 2,878 miliardi), che ha superato Reply (2,690 miliardi), scavalcata anche da Astm (2,858 miliardi. Reply è retrocessa al tredicesimo posto, mentre Astm si è piazzata dodicesima e Iren undicesima, subito a ruota della Erg, che chiude la top ten.

A guadagnare una posizione rispetto alla tappa di maggio è stata anche la Juventus (1,218 miliardi), che l'ha tolta alla novarese Autogrill (1,193 miliardi), finita quindicesima. Nel mese scorso, non è cambiato il piazzamento di Tinexta (560 milioni), sedicesima; mentre uno scatto in avanti è stato fatto da Cir, salita al diciasettesimo posto superando Sanlorenzo (519 milioni), Guala Closures (386 milioni) e Dea Capital (338 milioni).

Un'altra coppia autrice di un sorpasso è quella formata da Basicnet e Orsero. Capitalizzando 245 milioni, Basicnet è passata davanti a Gedi Gruppo Editoriale (234 milioni) e Orsero (119 milioni) ha avuto la meglio su Sogefi (102 milioni).

A FIANCO SI POSSONO LEGGERE LE CAPITALIZZAZIONI DI TUTTE LE QUOTATE CHE FANNO RIFERIMENTO AL NORD OVEST ALLE TAPPE DI FINE GIUGNO, MAGGIO E APRILE,