Gestore donna, per gli investitori è meglio

Il 68% degli italiani teme per la situazione economica familiare, una paura radicata nei territori e trasversale ai diversi gruppi sociali”. Lo ha detto il sociologo Giorgio De Rita, segretario generale del Censis, precisando che “la percentuale sale al 72% tra i millennial e le donne, sfiora il 75% nel Sud, supera il 76% tra gli imprenditori e arriva all’82,6% tra le persone con i redditi più bassi. Nella fase post-emergenza, la «biopaura» da contagio e la minaccia alla salute si saldano ai timori per le incerte prospettive economiche. La paura diventa così il principio regolatore emotivo di questa nuova stagione”.

Interessanti i riflessi sul risparmio. “L’epidemia del Covid-19, oltre ad aver diffuso la paura, ha generato una grande incertezza economica ed esistenziale – ha spiegato De Rita - Lo pensa il 49,7% degli italiani e il dato sale al 58,9% tra gli imprenditori”. E la «sorpresa» è che durante il lockdown il 39% degli intervistati “ha incrementato il proprio risparmio, percentuale che sale al 49,1% tra i risparmiatori abituali”. Vince la cautela dunque, anche se va osservato che “le entrate del 71% dei percettori di reddito non sono state intaccate”.

Come si vorrebbe investire questa liquidità aggiuntiva? “Vince il timore per un debito pubblico che nel lungo periodo può generare rischi anche per i propri risparmi: la metà (51,3%) degli intervistati non comprerebbe titoli di Stato, mentre il 52% guarda con interesse a strumenti finanziari di investimento responsabile” di tipo Esg.

E il fattore diversity “è sentito anche tra i risparmiatori” ha puntualizzato De Rita, secondo il quale “il 40,3% degli italiani preferirebbe investire in un’azienda o in fondi d’investimento guidati da donne. E il 39,9% sceglierebbe un consulente finanziario donna”. La sfida, per i consulenti, è navigare nei marosi dell’era complessa. La buona notizia? È che si parte per il viaggio con una buona fiducia da parte dell’«equipaggio»: l’81% del campione di clienti intervistato si dichiara molto soddisfatto dal consulente, anche per il supporto avuto nel periodo dell’emergenza.