Tutto a riserve l'utile 2019 della Pattern

L'assemblea degli azionisti della torinese Pattern, fondata nel 2000 da Francesco Martorella e Fulvio Botto, tra i più importanti operatori nella progettazione, ingegneria, sviluppo, prototipazione e produzione di linee di abbigliamento per alcuni dei più prestigiosi marchi mondiali esclusivamente top di gamma, ha approvato il bilancio 2019, chiuso con l'utile netto di 3,8 milioni, interamente accantonato a riserve. A livello consolidato, il gruppo ha registrato ricavi pari a 55,7 milioni (+26% rispetto al 2018), un mol di 5,9 milioni (+10%) e un utile netto adjusted pari a 4,7 milioni (+33%). La posizione finanziaria netta è migliorata in maniera significativa, essendo risultata positiva per 12,4 milioni a fronte dei 3,9 milioni al 31 dicembre 2018, grazie all’iniezione di mezzi propri per l’ipo sul mercato Aim e alla generazione di cassa conseguente all’ottimo andamento dell’esercizio.