Azione comune di 3 fondazioni per evitare una nuova emarginazione degli emigrati

Pur avendo colpito in modo indiscriminato l’intero Paese, la crisi coronavirus si ripercuote in modo più marcato sulle fasce più fragili della popolazione e, in particolare, su quelle con background migratorio, che rischiano di essere esposte a un’ulteriore emarginazione, con inevitabili ricadute sulla natura dei legami, personali e sociali. A tutela e supporto di queste persone, la Fondazione Compagnia di San Paolo lancia il bando “Territori inclusivi – Rafforzamento e sviluppo di reti territoriali a sostegno di persone in condizione di fragilità”, in collaborazione con la Fondazione Crc di Cuneo e con l’adesione della Fondazione De Mari di Savona.

La call è rivolta a partenariati pubblico-privati e mira quindi a supportare interventi realizzati, congiuntamente, da un soggetto capofila pubblico o privato e da almeno due soggetti partner. Le attività oggetto della richiesta dovranno essere realizzate in Piemonte e in Liguria e avere una durata compresa tra i 12 e i 18 mesi. Ai richiedenti viene chiesto, in una prima fase, di illustrare sinteticamente la propria idea progettuale, compilando un apposito modulo su piattaforma entro il 30 luglio 2020. Gli enti promotori dei progetti ritenuti più congrui e coerenti alle finalità del bando, verranno contattati per accedere alla seconda fase. La disponibilità complessiva per il bando è pari a 1.210.000 euro. Il testo completo del Bando è disponibile e scaricabile alla sezione Contributi della Fondazione Compagnia di San Paolo.