Vivibanca aumenta capitale di 30 milioni per sostenere lo sviluppo e acquisizioni Previsto il passaggio a gruppo bancario

L’assemblea degli azionisti di ViviBanca, istituto bancario di Torino, privato e indipendente specializzato nel credito alle famiglie attraverso l’erogazione di prestiti contro cessione del quinto, oltre che nella raccolta online sul mercato retail, presieduta da Germano Turinetto, ha conferito la delega al consiglio di amministrazione per dare seguito ad aumenti del capitale a pagamento e in via scindibile, in una o più volte, fino a maggio 2025, per l’importo massimo di 30 milioni di euro, comprensivo di eventuale sovrapprezzo. L’aumento di capitale avverrà mediante emissione di azioni ordinarie da offrire in opzione agli azionisti della società. Questa azione si inserisce all’interno del piano strategico della Banca, che prevede di perseguire lo sviluppo, la crescita e la diversificazione del business sia per linee interne che per linee esterne, mediante operazioni di acquisizione che potranno richiedere risorse patrimoniali aggiuntive, da reperire attraverso l’aumento di capitale deliberato.

ViviBanca ha anche richiesto a Banca d’Italia la modifica dello statuto finalizzata alla creazione del gruppo bancario ViviBanca. E la richiesta di autorizzazione alle modifiche statutarie, tra cui la delega all’operazione di aumento di capitale, è già stata autorizzata da Banca d’Italia. Comunicandolo, ViviBanca ha aggiunto che l’assemblea ha approvato, inoltre, il bilancio d’esercizio 2019, chiuso con l'utile netto di 3.244.556 euro (+28,9% rispetto al 2018) mandato tutte a riserve. Gli impieghi netti a clientela sono ammontati a 136,806 milioni (+59,8% rispetto al 31 dicembre 2018), di cui crediti deteriorati pari a 9,046 milioni (-33,5%). La raccolta diretta è salita a 264,596 milioni (+40,1% rispetto al 31 dicembre 2018). Il patrimonio netto contabile è balzato a 40,734 milioni dai 29,509 milioni precedenti. Il Cet1 è del 14,4%.

Infine, è stato eletto il consiglio di amministrazione per il triennio 2020-2022, che risulta così composto: presidente Germano Turinetto, vice presidente Paolo Avondetto, consiglieri Claudio Marcello Girardi, Pierluigi Bourlot, Marco Bonetti, Hans Christian Luders, Marina Damilano, Nicoletta Ughetto, Filippo Monge. Direttore generale è stato confermato Antonio Dominici.