Startup innovative, nostro record negativo Asti e Imperia fanalino di coda nazionale

Avanti, ma a passo di lumaca. E ancora prima dell'esplosione della pandemia Covid-19, che, certamente ha rallentato ulteriormente la marcia. Nel primo trimestre di quest'anno, le startup innovative attive in Piemonte sono aumentate soltanto di sette, risultando così 617. Al 31 dicembre 2019 erano 610, un anno prima 494 e 465 a fine 2017. Rappresentano il 5,51% del totale italiano, che al 31 marzo è ammontato a 11.206.

Un numero di startup innovative ben superiore a quello del Piemonte può essere vantato, a fine marzo, da Veneto (921), Campania (928), Emilia-Romagna (934), Lazio (1.208) e Lombardia, prima, con 3.038 e la quota del 27,11 nazionale. La Liguria ne conta 190 e la Valle d'Aosta 22.

Però, la provincia di Torino può consolarsi; al termine del primo trimestre 2020, ne annovera 385, nove più che al 31 dicembre scorso e 87 più che a fine 2018, come si legge sul sito della Banca del Piemonte. Così, figura al quarto posto nella graduatoria nazionale, preceduta dal trio di testa, formato dalle province di Napoli (439), Roma (1.147) e la solita Milano (2.198). Nessun'altra provincia piemontese figura tra le prime 20; tra le quali, si trova Genova, con 163.

Invece, è folta la presenza delle province del Nord Ovest nel gruppo delle ultime 20. Sono ben sei, due delle quali – Imperia e Asti – rappresentano addirittura il fanalino di coda nazionale ospitando, entrambe, soltanto quattro startup innovative. Vercelli ne ha due in più, cioè sei, che la pongono al 102.mo posto, su 105. Verbania è al 99.mo con dieci, Savona al 94.mo con 11 e La Spezia al 92.mo con 12.

Cuneo, con 95, è l'unica piemontese nella top ten delle province per densità delle startup innovative (4,9% delle società di capitali attive localmente). La Spezia, Asti e Imperia sono nelle ultime dieci.

In tutta l'Italia, le startup impiegano complessivamente più di 65.000 persone, delle quali almeno 50.000 sono soci di capitale dell'azienda. Il 17,5% delle startup innovative è stato fondato da under 35. Il 13,3% di queste micro imprese è femminile. Il comparto presenta un fatturato medio di poco inferiore ai 169.000 euro all'anno.