Regione Piemonte: altri 10 milioni a pmi

Tra gli strumenti che la Regione Piemonte mette in campo a favore del sistema produttivo, per affrontare l'emergenza Coronavirus, si inserisce lo stanziamento di dieci milioni di euro per le imprese che intendono acquisire servizi specialistici e qualificati per la ricerca e innovazione da infrastrutture di ricerca pubbliche e private. Spiega l’assessore alla Ricerca e Innovazione, Matteo Marnati: “vogliamo aiutare le imprese a sostenere le spese necessarie per migliorare e testare i propri prodotti, principalmente in ambito sanitario, per contrastare il contagio del virus, ma anche in altri settori. Un altro passo avanti per far ripartire il Piemonte”.

Due le linee di sostegno: un milione sulla linea “Emergenza Covid-19”, che prevede un contributo a fondo perduto da 1.500 euro a 10.000 euro a copertura del 100% dei costi sostenuti per la dichiarazione di conformità di dispositivi medici di protezione individuale (quali mascherine e camici da laboratorio) e per la produzione dei tamponi per i test di positività; nove milioni per l’acquisizione di servizi qualificati e specialistici di supporto alla ricerca, sviluppo e innovazione, finalizzati ad accrescere il grado di innovazione tecnologico delle pmi, grazie a un finanziamento a fondo perduto da un minimo di 20.000 euro a un massimo di 200.000 euro a copertura massima del 70% delle spese ammissibili.