Le Ogr tra le best practice per la gestione dei beni culturali in epoca di Covid-19

Le Ogr-Officine Grandi Riparazioni di Torino, interamente riqualificate dalla Fondazione Crt, sono state inserite tra le best practice di “Io Sono Cultura 2020”, il rapporto annuale di Fondazione Symbola e Unioncamere, realizzato in collaborazione con la Fondazione Santagata per l’Economia della Cultura e l'Università di Torino. La ricerca ha come oggetto la gestione dei beni culturali con particolare riguardo ai processi di valorizzazione e governance dopo l’emergenza Covid-19 e presenta una carrellata delle esperienze avviate, in questo periodo, dai luoghi della cultura in tutta Italia, che hanno saputo cogliere, in modo più promettente, le opportunità del digitale per offrire esperienze di maggiore qualità e valore, garantire il diritto di fruire della cultura e generare nuova domanda.

I musei al tempo del coronavirus hanno infatti continuato a svolgere la loro mission a porte chiuse, ma con i loro spazi digitali aperti: arricchiscono la mente, trasmettono fiducia e positività. Tutti ingredienti più che mai necessari in un momento come questo, proponendosi come potenti mezzi di distrazione all’isolamento.

L’assenza, fino a pochi anni fa, di una politica museale nazionale volta a favorire l’integrazione tra patrimonio e tecnologie digitali, ha prodotto una realtà sensibile e in fermento, anche se disomogenea, come emerso anche in questa fase di emergenza. Finora l’emergenza ha spinto le istituzioni culturali a lavorare prevalentemente, se non esclusivamente, sul tentativo di mantenere un dialogo con i pubblici attraverso una pronta rincorsa a rafforzare o adottare strumenti di accessibilità virtuale e volta a intraprendere iniziative di sensibilizzazione.

Tuttavia è evidente che la cultura non può essere solo mostrata; avere una presenza virtuale dovrà essere il mezzo, non il fine. La reazione più importante sarà quindi piuttosto la spinta a ridisegnare le proprie prospettive e strumenti di sviluppo strategico, investendo soprattutto in innovazione. Strategie che dovranno ragionevolmente porsi obiettivi tesi a rinnovare, e in alcuni casi a trasformare radicalmente, il proprio modello di funzionamento, le proprie attività e gli strumenti per attuarle.