Diasorin precipita a 173 euro (-12,18%)

Quasi incredibile. Oggi, 27 maggio, quando l'indice Ftse Mib ha chiuso a 17.910 punti, segnando ancora un recupero dello 0,28%, la blue chip che ha fatto segnare il maggiore ribasso è stata Diasorin, che ha terminato la seduta borsistica con la perdita del 12,18%, precipitando così a 173 euro, dai 197 euro di ieri e dalla vetta dei 209,4 euro, che rappresentano il massimo storico. Indubbiamente, c'è stata una presa di beneficio, cioè molti hanno di incassare la grande differenza tra il prezzo d'acquisto e quello di mercato. Comunque, il ribasso odierno di Diasorin è stato il più forte non soltanto tra i titoli del listino Ftse Mib, ma addirittura di tutta Piazza Affari.

E il secondo maggior ribasso dell'intero listino della Borsa di Milano è stato di un'altra piemontese, cioè della torinese Cover50 della famiglia Fassino, che ha fatto registrare il calo del 9,72%, finendo così le negoziazioni a 6,50 euro.