Astm: tutto l'utile 2019 a patrimonio rinuncia all'acquisto di azioni proprie

Presieduta da Alberto Rubegni, l’assemblea degli azionisti di Astm, della quale la Nuova Argo Finanziaria, controllata dalla famiglia Gavio, possiede il 41,28%, ha deliberato di destinare l’intero utile di 167,771 milioni di euro al rafforzamento della struttura patrimoniale e, fra l'altro, ha nominato il nuovo collegio sindacale, formato da Paola Camagni (presidente), Piera Braja e Pellegrino Libroia. Al termine dell'assemblea, il consiglio di amministrazione, “preso atto dell’autorizzazione a effettuare operazioni di acquisto e disposizione di azioni proprie, a seguito di attenta valutazione del quadro normativo di riferimento applicabile e della compatibilità di un programma di buyback con le esigenze gestionali del Gruppo (tenuto conto dell’evoluzione dello scenario economico conseguente all’emergenza Covid-19), all'unanimità, ha deliberato di non procedere all’avvio del piano di buyback”.

A oggi, Astm detiene in portafoglio 10.741.948 azioni proprie (circa il 7,645% del capitale sociale), di cui n. 8.571.040 azioni direttamente e il resto, indirettamente, tramite le controllate Ativa e Sina.