Società quotate, le remunerazioni 2019 degli amministratori del Nord Ovest

Continua la pubblicazione delle remunerazioni degli amministratori del Nord Ovest di società quotate, via via che le stesse vengono rese note.

La Ferrari ha riconosciuto compensi per 223.586 euro a John Elkann, presidente e consigliere di amministrazione esecutivo, mentre al fratello Lapo, consigliere non esecutivo sono andati 18.627 euro (all'amministratore delegato Louis Camilleri 887.255 euro).

Dalla Cairo Communication, il suo presidente oltre che azionista di controllo, Urbano Cairo ha ricevuto 417.000 euro, che diventano 3,117 milioni aggiungendo il compenso maturato come presidente e amministratore delegato della controlla Rcs MediaGroup. Invece, ammonta a 535.000 il compenso al novarese Uberto Fornara, che ha maturato altri 130.000 euro quale consigliere di amministrazione di Rcs MediaGroup. Roberto Cairo, fratello di Urbano, ha maturato compensi per 20.000 euro, come la sorella Laura Maria Cairo.

Buzzi Unicem. Nel 2019, al presidente Enrico Buzzi, il gruppo di Casale Monferrato controllato dall'omonima famiglia, ha corrisposto emolumenti per 293.446 euro, alla vice presidente Veronica Buzzi 85.000, agli amministratori delegati Michele Buzzi 466.088 euro e Pietro Buzzi 442.665 euro; al commercialista torinese Paolo Burlando 265.000, alle consigliere di amministrazione torinesi Elsa Fornero 47.500 come ad Antonella Musy e 62.500 a Maurizio Sella, numero uno dell'omonimo gruppo di Biella.

Sanlorenzo. La società ligure degli yacht di lusso su misura ha corrisposto al torinese Massimo Perotti, che ne è il presidente, amministratore delegato e azionista di controllo, 1,750 milioni di euro. A Cecilia Maria Perotti, anche lei nata sotto la Mole, sono andati 4.717 euro come consigliere di amministrazione, quale è stato fino al 10 dicembre anche Cesare Perotti, fratello di Cecilia (ha avuto 3.250 euro). Altro torinese componente del Cda della Sanlorenzo è Paolo Olivieri, al quale è stato corrisposto il compenso di 1.375 euro.

Si resta in Liguria con Orsero, gruppo leader nella distribuzione della frutta. Il compenso 2019 di Raffaella Orsero, vice presidente e amministratore delegato è stato di 341.058 euro.

Bim. Nel corso dell'anno, è cambiato il consiglio di amministrazione della banca private torinese. Il nuovo presidente dal 25 giugno, il savonese Alberto Pera, nato ad Albisola Superiore, ha ricevuto 103.562, mentre alla torinese Maria Paola Clara, vice presidente, per l'intero esercizio, sono andati 139.698 euro e all'ex amministratore delegato Matteo Colafrancesco 230.137 euro. Al consigliere torinese Emanuele Canavese 36.664 euro.