Giuliana Mattiazzo, vice rettore di Polito candidata al nuovo Cda Prima Industrie

C'è anche Giuliana Mattiazzo, vice rettore del Politecnico di Torino per il trasferimento tecnologico nella lista dei candidati al nuovo consiglio di amministrazione di Prima Industrie presentata da Erste International, che rappresenta il 29,1% del capitale. Torinese, classe 1966, docente al Polito, Giuliana Mattiazzo è anche presidente di Labtt, vice presidente di Liftt e, fra l'altro, consigliere di aministrazione di Imi Fondi chiusi.

Nella lista numero 1 si trova un'altra new entry per Prima Industrie, anche lui torinese: Carlaberto Guglielminotti, amministratore delegato di Engie Eps. Torinesi sono pure i candidati Gianfranco Carbonato (presidente e amministratore delegato di Prima Industrie) ed Ezio Basso (amministratore delegato). Altri piemontesi presentati dal maggiore azionista sono la commercialista astigiana Paola Gatto, e la cuneese Donatella Busso (è nata a Savigliano nel 1973), docente al dipartimento di management dell'Università di Torino, oltre che consigliere di amministrazione di Dea Capital (gruppo De Agostini), Banca 5 (gruppo Intesa Sanpaolo) e Umbra Group. La lista numero 2 propone due candidati, uno dei quali è il torinese Domenico Peiretti, nato a Osasio nel 1950, laurea in Ingegneria elettronica al Politecnico di Torino, amministratore delegato di Prima Industrie e consigliere di Osaicnc.

A proposito del consiglio di amministrazione uscente, nella documentazione per la prossima assemblea dei soci, si trova che, l'anno scorso, il gruppo Prima Industrie ha corrisposto a Gianfranco Carbonato 355.844 euro come compensi per i suoi incarichi, a Ezio Bianco 323.204 euro, a Donatella Busso 30.000 euro, come a Paolo Cantarella e Carla Ferrari, 25.000 a Paola Gatto e 615.624 a Domenico Peiretti.