Fondazione Crc raddoppia le donazioni fatte dai privati per l'emergenza sociale

Dopo la riunione della seconda commissione di valutazione del bando Emergenza per il Sociale, promosso dalla Fondazione Crc di Cuneo a supporto delle persone e delle famiglie in condizione di maggiore fragilità sociale e isolamento forzato a causa del Coronavirus, a fronte dell’altissimo numero di richieste pervenute - 96 domande, per un importo complessivo richiesto di 1,820 milioni di euro - il consiglio di amministrazione dell'ente ha deciso un ulteriore stanziamento 100mila euro, grazie al quale la capienza del fondo sale 600mila euro.

La stessa commissione ha poi esaminato la seconda tranche di 54 richieste di contributo e ha assegnato 40 contributi per i totale di 250mila euro.

Nei giorni scorsi è arrivata alla Fondazione Crc anche la prima donazione privata: 3.000 euro raccolti dall’Associazione Pensionati Bre e destinati al Fondo, per interventi a favore di case di riposo e anziani. Con questo stimolo, la Fondazione ha deciso di promuovere le donazioni di privati attraverso l’apertura di un conto corrente dedicato, che andrà ad aumentare la capienza del Bando Emergenza per il Sociale e si è impegnata a raddoppiare ogni importo che verrà raccolto, fino a un massimo di 10mila euro a donazione. I 6.000 euro generati grazie a questo meccanismo dalla prima donazione sono stati destinati all'Associazione Provinciale Case di Risposo pubbliche e private. Tutti gli interessati possono sostenere il Bando donando sul conto corrente aperto presso Ubi Banca di Via Roma, a Cuneo, Iban IT 23 F 03111 10201 0000 0000 6000.

“Il Bando Emergenza per il sociale, che in meno di due settimane ha raccolto un numero altissimo di richieste, vuole fornire aiuto immediato ad anziani, minori e famiglie in difficoltà, persone con disabilità e in condizione di vulnerabilità a causa dell’emergenza coronavirus, attraverso il sostegno economico agli enti pubblici e del terzo settore che operano in provincia di Cuneo” ha detto Giandomenico Genta, presidente della Fondazione Crc.

Genta ha aggiunto: “Abbiamo ampliato il budget disponibile e ci siamo inoltre impegnati a raddoppiare l’importo delle donazioni di privati che arriveranno nelle prossime settimane: una testimonianza tangibile di quanto la nostra comunità consideri prioritario essere oggi al fianco delle categorie più deboli”.