Alla Banca di Asti passaggio di testimone Aldo Pia lascia la presidenza a Galvagno

Dopo sedici anni, Aldo Pia ha passato il testimone della presidenza della Banca di Asti a Giorgio Galvagno, già vice presidente della controllata Biverbanca ed ex sindaco della città piemontese del Palio. Con Galvagno, l’assemblea ha nominato consiglieri di amministrazione della Banca di Asti Roberto De Battistini (vice presidente), Carlo Mario Demartini, Roberto Dani, Alain Devalle, Pier Franco Marrandino, Marco Pinto, Roberto Rho, Secondo Scanavino, Paola Francesca Scarpa ed Eugenio Zamperone. A nome di tutta la Banca, l’amministratore delegato Demartini ha ringraziato Pia con il quale continuerà a collaborare come presidente di BiverBanca.

In sede straordinaria, l’assemblea ha approvato alcune modifiche statutarie conseguenti agli accordi siglati, lo scorso anno, dalle Fondazioni Cassa di Risparmio di Biella e Cassa di Risparmio di Vercelli con la Fondazione di Asti, a seguito della razionalizzazione dell’assetto azionario del Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di Asti, che ha visto il conferimento in Banca di Asti di tutte le azioni detenute dalle Fondazioni Biella e Vercelli in BiverBanca. In sede ordinaria, è stato approvato il bilancio 2019, chiuso con un utile netto di oltre 22 milioni di euro, in crescita del 50% rispetto al 2018 da parte della capogruppo e di oltre 40 milioni a livello consolidato. Comunque, l'assemblea ha deliberato di sospendere il pagamento del dividendo, assegnando a riserve l’intero utile dell’esercizio 2019. Eventuali ulteriori valutazioni potranno essere effettuate dopo il 1° ottobre, alla luce dell’evoluzione del contesto economico e delle nuove indicazioni dell’autorità di vigilanza.