Sella soccorre le donne vittime di violenza con la sospensione delle rate dei prestiti

Maurizio Sella, n.1 dell'omonimo Gruppo
Il Gruppo Sella ha aderito al protocollo di intesa tra l’Associazione Bancaria Italiana (Abi) e le organizzazioni sindacali, dedicato a sostenere le donne vittime di violenza di genere. L’accordo prevede la sospensione del pagamento della quota capitale delle rate dei mutui ipotecari o dei finanziamenti di credito a rimborso rateale.
All’iniziativa possono accedere le donne inserite nei percorsi di protezione relativi alla violenza di genere, che devono essere certificati dai servizi sociali del Comune di residenza o dai centri antiviolenza o dalle case rifugio.
La sospensione del pagamento sarà applicata per la durata del percorso di protezione e con un termine massimo di diciotto mesi. La procedura non prevede costi di applicazione né la maturazione di interessi di mora.
Le misure previste dall’accordo saranno adottate da parte di Banca Sella, Banca Patrimoni Sella & C. e Sella Personal Credit.