"Fondi europei anche per i professionisti" in nuova programmazione del Piemonte

La nuova programmazione dei fondi europei da parte della Regione Piemonte potrà comprendere misure a favore dei liberi professionisti: il presidente Alberto Cirio lo ha comunicato nel corso dell’incontro avuto con Walter Cavrenghi, presidente di Confprofessioni Piemonte, sottolineando che la Ue oggi equipara i liberi professionisti alle piccole imprese, dando la possibilità di sostenerli con i fondi europei. Molto spesso, però, i bandi regionali non si adeguano a questa impostazione e, di fatto, rimangono preclusi alla categoria. “Lavoreremo per colmare questa difficoltà, inserendo nella prossima programmazione europea misure a favore del settore” ha ribadito Cirio.
E’ stata la prima volta di Confprofessioni ricevuta in Regione. Confprofessioni rappresenta più di 80.000 studi professionali a livello nazionale, di cui circa 8.000 (principalmente studi singoli, associati e società in ambito medico-sanitario, economico-amministrativo, giuridico e tecnico) in Piemonte, per un totale di oltre 20.000 addetti.

Nessun commento: