Federmanager: Brignolo nuovo presidente guida i dirigenti della provincia di Torino

Massimo Brignolo neo presidente
Federmanager Torino
Massimo Brignolo è il nuovo presidente di Federmanager Torino, l’associazione che rappresenta i dirigenti dell’area industriale della provincia. L’elezione di Brignolo, che succede a Renato Oscar Valentini, è avvenuta, a larga maggioranza.
Brignolo è un volto non nuovo in Federmanager, in quanto, dopo la fondamentale esperienza di rappresentanza sindacale nella rsa dei dirigenti della sede di Torino di Ibm Italia, già consigliere nazionale Federmanager e consigliere di amministrazione in carica di Fondazione Idi, ente paritetico tra Confapi, Confederazione italiana della Piccola e media  industria, e Federmanager.
Torinese, classe 1961, diploma universitario in Economia aziendale alla Saa di Torino, con più di 30 anni di esperienza nella grande azienda multinazionale dell’It, ha ricoperto ruoli a livello nazionale e europeo nell’area finanziaria e dei servizi. Si occupa attualmente di innovazione nei modelli di business e di sviluppo di piattaforme di ecosistema nei settori della grande distribuzione ed energy & utilities. Nella vita privata è tutore volontario di minori stranieri non accompagnati.
Queste le prime parole di Massimo Brignolo in qualità di presidente: “Ringrazio coloro che mi hanno preceduto e il Consiglio, espressione di tutti i soci, che mi ha assicurato la sua fiducia in uno snodo delicato per la nostra categoria. Dopo il fondamentale passaggio della firma del nuovo contratto nazionale per i Dirigenti d’industria, il nostro impegno nel territorio deve essere, innanzitutto, lo sviluppo di risposte sempre più efficaci alle richieste dei colleghi, siano essi in servizio, inoccupati e in pensione. Le differenti espressioni della nostra categoria, dalle sempre crescenti donne manager ai seniore,s passando per le giovani generazioni, ci chiamano a sfide diverse ma rappresentano la ricchezza di Federmanager, con il loro patrimonio di energia e progettualità. Sono i valori alla base del contributo che siamo chiamati a fornire al sistema delle imprese e alla società civile