Rimbalzo straordinario di Fidia: + 27,26% record della giornata in Piazza Affari

Giuseppe Morfino, presidente Fidia 
Straordinario rimbalzo di Fidia, alla Borsa di Milano, oggi, 5 settembre, quando il Ftse Mib ha chiuso a quasi 22.000 punti (per la precisione 21.955), guadagnando ancora l'1% su ieri, che già aveva fatto segnare un incremento dell'1,58%, dimostrando apprezzamento per la formazione del governo Conte bis, a maggioranza giallo-rossa.
L'ultimo prezzo dell'azione della torinese Fidia, controllata e guidata da Giuseppe Morfino, è stato di 4,645 euro, superiore del 27,26% a quello di ieri. Nessun'altra quotata a Piazza Affari ha fatto meglio. Il rialzo boom potrebbe essere conseguente alle aspettative generate dalla recentissima presentazione di un nuovo prodotto della Fidia, che progetta e produce sistemi di fresatura, macchine utensili e controlli numerici per stampi e lavorazioni industriali.
Oltre a Fidia, le piemontesi che hanno fatto segnare i maggiori incrementi di prezzo nella seduta odierna sono Pattern (+4,47%), Ubi Banca (+3,06%), Fca (+2,93%), Exor (+2,70%), Ki Group (+2,75%), Conafi (+2,61%), Pininfarina (+2,39%), Centrale del Latte d'Italia (+2,38%), Tinexta (+2,30%) e Astm (+2,15%).
Il ribasso più forte di tutta Piazza Affari, invece, è stato di Visibilia Editore (-4,97%), la società fondata e guidata da Daniela Santanchè. Visibilia Editore ha chiuso a 0,765 euro, suo nuovo minimo storico.
Una nuova perdita è emersa anche per Diasorin: -1,74%, la terza maggiore tra le blue chip e la terza consecutiva per la società di Saluggia che fa capo e ha al suo vertice la coppia Gustavo Denegri-Carlo Rosa.

Nessun commento: