Borsa: blue chip piemontesi tutte in rosso nel giorno del Ftse Mib a 21.278 punti

Tutte in rosso le blue chip piemontesi, oggi, 30 luglio, quando l'indice Fste Mib, che rappresenta le 40 principali società trattate in Piazza Affari, ha chiuso a 21.278 punti, l'1,99% in meno rispetto a ieri. Quattro delle otto big subalpine hanno perso più della media dell'indice: il prezzo di Fca ha subito un ribasso 4,32%, Buzzi Unicem del 4,06%, Exor del 3,25% e Ubi Banca del 2,83%.
Un po' meno peggio è andata alle altre quattro: Italgas -1,77%, Intesa Sanpaolo -1,07%, Diasorin -1,07% e Juventus -0,91%.
Ribassi anche per altre big, a partire da Iren (-1,78%), Cofide (-1,15%), Sautogrill (-1,52%) Reply (-1,38%). Invece, ha avuto ancora un rialzo Astm (+0,25%).
A contribuire al risultato negativo odierno sono stati certamente alcuni dati macroeconomici deludenti, una serie di trimestrali peggiori del previsto e le parole di Donald Trump su Cina e Fed, che hanno depresso anche le altre Borse europee.

Nessun commento: