Exor distribuisce dividendo di 100 milioni e ok all'acquisto di azioni proprie per 500

John Elkann, presidente e amministratore delegato di Exor
Ad Amsterdam, l'assemblea degli azionisti di Exor ha approvato, fra l'altro, la proposta di distribuire un dividendo di 0,43 euro per azione, che sarà pagato a partire dal 26 giugno, per un totale di 100 milioni di euro.
L'assemblea, inoltre, ha autorizzato il Consiglio di amministrazione, guidato da John Elkann, presiedente e amministratore delegato, a riacquistare sul mercato, nei prossimi 18 mesi, azioni proprie, per un importo massimo di 500 milioni di euro.
Exor è controllata dalla Giovanni Agnelli, holding olandese della grande famiglia formata dagli eredi del fondatore della Fiat. La Giovanni Agnelli possiede il 52,99% di Exor, la quale Exor detiene il 100% di Partner Re, colosso delle assicurazioni, il 28,98% di Fca, il 22,91% di Ferrari, il 26,89% di Cnh Industrial, il 63,77% della Juventus, il 43,40% del prestigioso The Economist e, fra l'altro, poco più del 6% di Gedi Gruppo Editoriale (la Repubblica, La Stampa, l'Espresso, più numerosi giornali locali, tre radio, la Manzoni).
Exor ha chiuso il bilancio 2018 con un utile netto di 1,347 miliardi.