Piemonte, in arrivo 64,7 milioni di euro per i piccoli cantieri di 1.181 Comuni

Paola Malabaila, presidente Ance Piemonte
Nuova tranche di risorse per il piano piccoli cantieri dei Comuni italiani, avviato lo scorso anno e rifinanziato con la Legge di bilancio per il 2020. I piccoli comuni selezionati avranno a disposizione, complessivamente, 500 milioni di euro all’anno, fino al 2024. per realizzare interventi di messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici, patrimonio comunale e abbattimento delle barriere architettoniche, appaltabili con procedure veloci.
La misura, fortemente voluta dall’Ance, l'associazione dei costruttori, si è rivelata un valido strumento per accelerare gli investimenti: nello scorso anno, la spesa dei Comuni per interventi utili ai cittadini è aumentata del 16%.
Per quest’anno, per i Comuni del Piemonte è disponibile un contributo statale pari a 65 milioni di euro, da destinare a interventi, non già integralmente finanziati e aggiuntivi rispetto alla programmazione triennale.
Il presidente dell’Ance Piemonte e Valle d’Aosta, Paola Malabaila, sollecita i Comuni interessati ad attivarsi velocemente per cogliere questa opportunità: “L’Ance è sempre disponibile a fornire ai Comuni tutto il supporto necessario per usufruire delle risorse assegnate e dare risposte immediate alle esigenze del territorio e del settore”.
È fissato al 15 settembre 2020, infatti, il termine entro il quale dovranno essere avviati i lavori; in caso contrario, i contributi non impegnati, verranno revocati e riassegnati.
Per Paola Malabaila, “il piano piccoli cantieri è una misura che ha ottenuto risultati positivi e su cui il Governo ha deciso di scommettere. Per questo ci auguriamo che il meccanismo in futuro venga ulteriormente incrementato e potenziato così da poter intervenire in maniera più incisiva nella messa in sicurezza dei nostri territori e favorire la ripresa del settore.”
Ed ecco, per provincia, i Comuni finanziati (tra parentesi l'importo): Alessandria 188 (9.940.000 euro); Asti 118 (6.160.000 euro); Biella 74 (3.900.000 euro); Cuneo 247 (13.310.000 euro); Novara 87 (4.970.000 euro); Torino 312 (18.280.000 euro); Verbano-Cusio-Ossola 74 (3.920.000 euro); Vercelli 81 (4.270.000 euro).
In totale, sono 1.181 i Comuni piemontesi finanziati, per complessivi 64.750.000 euro.

Nessun commento: