Fondazione Crt, ecco tutti i 15 componenti del nuovo Consiglio di Indirizzo

Massimo Lapucci e Giovanni Quaglia 
La Fondazione Crt ha un nuovo Consiglio di Indirizzo. E' stato nominato oggi, 30 aprile, dai consiglieri uscenti. Starà in carica per cinque esercizi, uno in meno rispetto a quelli passato. L'organo è composto da 18 membri (prima erano 24): 15 designati da istituzioni ed enti locali e tre cooptati tra personalità di chiara e indiscussa fama.
Ecco i nuovi componenti del Consiglio di Indirizzo della Fondazione torinese di via XX Settembre, presieduta da Giovanni Quaglia, che martedì 7 maggio sarà confermato nell'attuale incarico: Giampiero Leo (designato dalla Regione Piemonte), Anna Maria Di Mascio (Regione Piemonte), Riccardo Piaggio (Regione Autonoma Valle d’Aosta), Arturo Soprano (Comune di Torino), Francesco Galietti (Comune di Torino), Silvana Neri (Città Metropolitana di Torino), Giuseppe Tardivo (Provincia di Cuneo), Corrado Bonadeo (Province di Asti e Alessandria), Maurizio Irrera (Province di Biella, Novara, Vercelli e Verbania), Cristina Di Bari (Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Torino), Antonello Monti (Conferenza Episcopale Piemontese), Gianluca Gaidano (Comitato Regionale Universitario del Piemonte), Pierluigi Poggiolini (Comitato Regionale Universitario del Piemonte), Giuseppe Pichetto (Unioncamere - Unione Regionale Camere di Commercio Piemonte), Ciro Cattuto (Efc - European Foundation Centre); Caterina Bima, Davide Canavesio, Marco Giovannini (cooptati).
Il nuovo Consiglio si insedierà martedì prossimo. L'uscente ha anche approvato, all'unanimità, il bilancio 2018, chiuso con l'avanzo d’esercizio (utile netto) di 92 milioni di euro (+7,6% rispetto al consuntivo 2017), patrimonio netto superiore a 2,2 miliardi di euro (+32 milioni sul 2017), posizione finanziaria netta salita a 254 milioni di euro (232 milioni di euro nel 2017), fondo di stabilizzazione delle erogazioni pari a 174 milioni di euro, 80 milioni di euro a sostegno del territorio.
Giovanni Quaglia ha dichiarato: “Fondazione Crt, con l’approvazione del consuntivo 2018, conferma la propria solidità patrimoniale e l’eccellente gestione finanziaria e guarda quindi al futuro con la serenità di poter continuare a sostenere i progetti promossi e le iniziative avviate in Piemonte e Valle d’Aosta. Il Consiglio di Indirizzo uscente consegna ai nuovi componenti eletti, in buona parte confermati, una Fondazione in ottima salute, capace di fare squadra con le comunità, le istituzioni e le aggregazioni sociali del territorio: sono le realtà che i nuovi consiglieri rappresentano secondo le indicazioni statutarie. Oggi ha altresì avuto luogo un ideale passaggio di testimone della preziosa documentazione acquisita durante la fase di ascolto collettivo degli Stati Generali, che costituirà la base di partenza per l’individuazione di nuovi obiettivi e strategie di Fondazione Crt per i prossimi anni”.
Massimo Lapucci, Segretario generale ha aggiunto: “Formulo i migliori auguri di buon lavoro al nuovo Consiglio di Indirizzo, e mi unisco al ringraziamento rivolto dal presidente ai consiglieri uscenti per i positivi risultati raggiunti insieme. La "nuova squadra" ben rappresenta le molte sfaccettature del territorio e rispecchia anche le evoluzioni nella mission della Fondazione Crt, sempre più orientata a coniugare un forte radicamento locale con una crescente apertura al mondo: simbolo di questo ruolo attivo in ambito internazionale è l’ingresso per la prima volta nel Cdi di un rappresentante del territorio designato da European Foundation Centre, il network globale della filantropia che raggruppa oltre 350 organizzazioni europee e statunitensi”.

Nessun commento: