Diasorin, il fatturato 2018 a 670 milioni

Carlo Rosa, ad Diasorin 
Altra accelerata della Diasorin nel 2018. La società di Saluggia, controllata e presieduta dal torinese Gustavo Denegri e guidata da Carlo Rosa, amministratore delegato e secondo maggior azionista con l'8,5% del capitale, l'anno scorso ha fatturato 669,2 milioni (+5% rispetto al 2017 e +7,7% a tassi di cambio costanti), con un margine operativo lordo (ebitda) di 255,4 milioni (+7,3% e +11,2% a tassi di cambio costanti), pari al 38,2% dei ricavi. La marginalità, al netto dell’effetto cambi negativo registrato nel periodo, è cresciuta dell’11,2%, con un’incidenza del 38,5% sul fatturato del 38,5%.
Diasorin, eccellenza italiana a livello mondiale, dove è leader nel settore della diagnostica di laboratorio con specializzazione nei segmenti della immunodiagnostica e della diagnostica molecolare, nel 2018 ha conseguito un utile netto di 158,1 milioni (+13,0%), pari al 23,6% del fatturato. L'utile netto della sola capogruppo è stato di 100,1 milioni, a fronte degli 88,6 dell'esercizio precedente.
Al 31 dicembre scorso, la posizione finanziaria netta è risultata positiva per 75,3 milioni, a fronte dei 149,3 milioni del 31 dicembre 2017, principalmente a seguito dell’acquisto netto di azioni proprie a servizio del piano di stock options per 65,3 milioni e al pagamento di dividendi ordinari e straordinari per un importo totale pari a 145,3 milioni.
A proposito di dividendi, il Consiglio di amministrazione ha comunicato che alla prossima assemblea verrà proposta la distribuzione di 49,196 milioni di euro, in ragione di 0,90 euro per azione.
Alla luce dell’andamento economico del Gruppo successivamente al 31 dicembre 2018, il management ritiene che, nel 2019, DiaSorin potrà registrare i seguenti risultati a tassi di cambio costanti rispetto al 2018: crescita dei ricavi compresa fra 5,0% e 8,0% e incidenza del margine operativo lordo sul fatturato comparabile a quanto registrato nel 2018.
Il gruppo Diasorin conta circa 2.000 dipendenti, 200 dei quali sono ricercatori.

Nessun commento: