Commercialisti volontari nelle Elementari a spiegare perché bisogna pagare le tasse

Luca Asvisio, presidente Ordine Commercialisti di Torino
L'appuntamento è per giovedì 17 gennaio, alle ore 10,30, alla scuola Chiovini, di via Baltimora 76, a Torino. Gli alunni delle quarte e quinte elementari impareranno perché è interesse del buon cittadino pagare le tasse, che servono per riparare le strade, comprare e far circolare bus e tram, costruire scuole e ospedali, tenere pulite le città. Concetti semplici, che i commercialisti/docenti illustreranno con l'aiuto di un filmato e di tavole illustrate. Ai bimbi sarà poi donato un libretto e un attestato di frequenza.
L' iniziativa dell' Ordine dei Commercialisti di Torino e provincia ha avuto, sin dall'inizio, il sostegno dell' Ufficio Scolastico Regionale e, infatti, alla prima lezione sarà presente il dirigente Stefano Suraniti, che darà il benvenuto ai due commercialisti "in cattedra", Rosanna Chiesa e Alessandro Martini.
Altri 25 istituti scolastici (ma il numero potrebbe ancora crescere) si sono già prenotati per ospitare queste lezioni di legalità fiscale.
Il progetto "Tasse, ce le racconta il Commercialista" ha preso il via a inizio del 2017 ed è stato subito accolto con favore da scuole e insegnanti. Il passaparola ha contribuito notevolmente alla sua diffusione. Novanta commercialisti, tutti volontari hanno seguito un corso specifico di formazione al loro Ordine.
"Il progetto – ha affermato Luca Asvisio, il presidente torinese dell' Ordine dei commercialisti - si inquadra nell’ambito delle attività che svolgiamo in modo volontario a servizio della società, secondo quella collaborazione interistituzionale che chiamiamo Modello Torino''.
Finora, le ore di lezione sono state 213 in altrettante classi quarte e quinte elementari, per un totale di oltre cinquemila bambini coinvolti. Gli istituti che hanno ospitato le "lezioni di tasse" sono stati 90, delle quali 66 a Torino e 24 in provincia (Airasca, Buttigliera Alta, Carignano,Castiglione, Ceretta, Chieri, Coazze, Collegno, Cossano Canavese, Fiano, Foglizzo, Forno C.Se, Giaveno, La Cassa, Luserna San Giovanni, Moncalieri, Pino T.se, Piossasco, Rivara C.se, Robassomero, San Francesco Al Campo, San Maurizio C.se, Settimo T.se, Verrua Savoia).
Un successo che ha suscitato l'interesse di Ordini dei Commercialisti di altre province, ultimo in ordine di tempo quello di Prato, dove la referente del progetto, Nadia Pompeo e la direttrice dell'Ordine di Torino, Lorella Testa, si sono recate a tenere un corso di formazione ai colleghi che hanno poi tenuto le lezioni nelle scuole.

Nessun commento: