Ad Alpitour l'Oscar tedesco della qualità

Gabriele Burgio, presidente e ad
Alpitour
L’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza, ha di nuovo attribuito ad Alpitour la prima posizione come “Tour Operator Migliore in Italia”, riconoscimento che l’impresa torinese ha ottenuto fin dalla prima edizione, collezionando così il quinto sigillo blu, divenuto sinonimo di eccellenza.
La ricerca sulla qualità, che ha coinvolto oltre 182.000 clienti, un campione rappresentativo della popolazione italiana, quest’anno ha visto ampliarsi ulteriormente il numero delle aziende coinvolte, giunte a 900 e coprendo oltre 100 settori, con la volontà di tracciare, in modo sempre più esteso, la geografia delle imprese più virtuose per la clientela italiana.
L’indagine, infatti, si pone la finalità di identificare non solo i soggetti che si distinguono all’interno del proprio comparto, ma anche di confrontare i diversi settori economici per indurre un meccanismo di incentivo continuo a migliorare.
Alpitour ha scalato le posizioni nel ranking generale, aumentando il proprio punteggio che, quest’anno .raggiunge l’87,5% per Alpitour e l’86,2% per Francorosso, confermatosi secondo nella classifica dei tour operator.
A livello generale Alpitour si distingue, all’interno della top 25 della classifica assoluta, come unico brand del turismo, nazionale ed internazionale, dimostrando così di aver fatto della qualità la principale scelta strategica.
“Guidare un’azienda leader è un privilegio ma anche una grande responsabilità - ha commentato Gabriele Burgio, presidente e amministratore delegato del gruppo Alpitour, destinato alla quotazione in Borsa – ed è per questo che in Alpitour abbiamo l’ossessione della qualità in tutto ciò che facciamo e proponiamo, consci che questo concetto incorpora tutto quello che si cerca della realizzazione di un viaggio”.
Posta un commento