Borsa: Ferrari al traguardo dei 105 euro Fidia registra un incremento del 12,60%

Se andrà forte in pista come in Borsa, quest'anno, la Ferrari vincerà il campionato di Formula 1. Infatti, oggi, 16 febbraio, in Piazza Affari ha fatto segnare il suo nuovo record storico. La sua azione ha chiuso la seduta a 105 euro esatti. E' il nuovo primato; quello battuto era 103,800 euro, registrato il primo giorno di novembre dell'anno scorso. Così, fra l'altro, è salito a 20,362 miliardi il valore attribuito dagli investitori al Costruttore dei bolidi-gioiello di Maranello. Rispetto a un anno fa, il prezzo dell'azione Ferrari è salito di 23,75 euro e del 27,65%.
Il rialzo odierno della Ferrari è stato dell'1,94%; mentre l'incremento più alto di tutti l'ha evidenziato Fidia, la società torinese fondata e guidata da Giuseppe Morfino, presidente e amministratore delegato. Il titolo Fidia ha fatto un balzo del 12,60%, arrivando così a 8,58 euro. Il 16 febbraio 2017 valeva 6,66 euro; però, ha ancora della strada da fare prima di raggiungere i 10,30 euro scalati il 23 gennaio di quest'anno.
Fra le dieci azioni che hanno registrato i maggiori rialzi in termini percentuali nella seduta borsistica di oggi si trova anche quella della Rcs MediaGroup, che ha chiuso a 1,122 euro, il 6,05% in più rispetto al prezzo di riferimento di ieri. Questo incremento è risultato il quarto maggiore. Esattamente dodici mesi prima, l'azione Rcs MediaGroup quotava 0,802 euro. Un altro motivo di soddisfazione per l'alessandrino Urbano Cairo, che di Rcs MediaGroup è diventato il socio di maggioranza e il pilota, essendone il presidente e amministratore delegato dall'agosto del 2016.

Ferrari F1 2017

Nessun commento: