Borsa: 4 piemontesi nella top ten dei rialzi Giovanni Canetta Roeder nuovo n.1 M&C

Poker di piemontesi fra le dieci quotate che oggi, 20 febbraio, hanno fatto registrare i maggiori rialzi delle loro azioni in Piazza Affari. La subalpina con la migliore performance giornaliera è stata Prima Industrie, il cui titolo ha chiuso a 36,85 euro, il 4,10% in più rispetto a ieri. Grazie a questo incremento, l'azione di Prima Industrie è risultata sesta fra le top ten dei rialzi. Ha preceduto anche la M&C, il cui prezzo finale è stato di 0,1165 (+4,02%).
In nona posizione, con l'aumento del 3,66%, si è piazzata Buzzi Unicem (21,82 euro l'ultimo prezzo delle compravendite) e in decima Astm-Autostrada Torino Milano, risalita a 20 euro, in seguito all'incremento del 3,63%.
A proposito di M&C, controllata da Carlo De Benedetti attraverso la sua Per, che possiede il 54,256% del capitale, da oggi ha un nuovo numero uno: Giovanni Canetta Roeder, nuovo presidente e amministratore delegato, oltre che un nuovo consigliere di amministrazione, che è Walter Bickel, entrambi già cooptati.
Nato nel 1971, a Milano, dove si è laureato in Economia alla Bocconi, Giovanni Canetta Roeder ha poi conseguito una laurea specialistica in Economia e finanza a Barcellona, dove, da subito, ha insegnato Matematica e teoria dei giochi. Ha concluso la carriera accademica a Tel Aviv. In seguito ha lavorato per Merill Lynch, Crédit Agricole e Ubs, all'estero e nel capoluogo lombardo. Dal 2011 al 2012 è stato amministrato delegato del gruppo Teofan, principale controllata di M&C.

Giovanni Canetta Roeder, sposato, due figli, triatleta long distance, è ceo e chief investment officer del Family Office di Carlo De Benedetti.
Carlo De Benedetti

Nessun commento: