Borsa: Intesa Sanpaolo, Erg e Iren migliorano ancora i loro primati

Nuovi record, oggi 17 gennaio 2018, per tre quotate del Nord Ovest: Intesa Sanpaolo, Erg e Iren. L'ultimo prezzo dell'azione del gruppo bancario guidato da Carlo Messina è stato di 3,058 euro, la cifra più alta da oltre due anni (il primato storico, però, è stato segnato nel luglio 2015, quando il titolo ha toccato i 3,6 euro). L'ordinaria è ancora aumentata dello 0,46% rispetto alla seduta precedente. La scalata di Intesa Sanpaolo è sostenuta anche dalla previsione di un dividendo molto ricco, confermata dallo stesso amministratore delegato.
Per Erg, invece, i 16,56 euro di oggi rappresentano il record storico. La società genovese controllata dalla famiglia Garrone-Mondini è a capo dell'omonimo gruppo che da primario operatore petrolifero italiano è diventato primario attore indipendente nella produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili sia programmabili (termoelettrica e idroelettrica) sia non programmabili (eolica), espandendosi anche all'estero. Nell'eolico, in particolare, il gruppo genovese ha la leadership nazionale e una posizione di primo piano in Europa.
In seguito all'incremento odierno ( il prezzo dell'azione risultato superiore dello 0,42% a quello di ieri), la capitalizzazione della Erg ha sfiorato i 2,490 miliardi di euro.
A sua volta, Iren oggi è stata valutata dal mercato 3,2 miliardi, corrispondente a 2,676 euro per azione. Il nuovo prezzo del titolo della multiutility che ha come maggiori soci i Comuni di Torino e di Genova, aumentato dell'1,44% da ieri, è il più elevato da almeno gli ultimi cinque anni.
Per altre due quotate del Nord Ovest, invece, ha prevalso l'Orso. L'azione della Gedi Gruppo Editoriale, società che fa capo ai De Benedetti ed è partecipata dalla Exor della famiglia Agnelli-Elkann-Nasi, ha chiuso a 0,66 euro, il valore più basso degli ultimi due anni e inferiore del 3,51% a quello di ieri.

A toccare il punto più basso dal novembre 2016 è stata l'azione della ligure Orsero, uno dei principali importatori e distributori europei di prodotti ortofrutticoli (conta oltre mille dipendenti). L'ultimo contratto di compravendita di titoli Orsero è stato chiuso al prezzo di 8,99 euro per azione, il 2,49% in meno rispetto a ieri.  

Gian Maria Gros-Pietro, presidente di Intesa Sanpaolo

Nessun commento: