Un miliardo in più per l'auto nuova

Ha tirato bene, il mercato dell'auto del Nord Ovest, nei primi dieci mesi di quest'anno. Molto più che nell'insieme dell'Italia. Rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, le vendite di vetture nuove nelle tre regioni nord-occidentali sono aumentate di quasi il 25%, a fronte di un incremento nazionale inferiore al 9%.
Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta, insieme, hanno fatto registrare 274.371 nuove immatricolazioni dal primo giorno di gennaio all'ultimo di ottobre, il 16,2% del totale nazionale (1.692.432) e 53.359 in più rispetto ai primi dieci mesi del 2016. Nel Nord Ovest, dunque, sono state comprate oltre 900 auto nuove al giorno, 175 in più.
Il valore del mercato a quattro ruote, relativamente ai primi dieci mesi 2017, per l'intero Nord Ovest si piò stimare in oltre 5,5 miliardi, cifra superiore di un miliardo al giro d'affari automobilistico del corrispondente periodo dell'anno scorso.
Dal primo giorno di gennaio al 30 ottobre 2017, in Piemonte sono state immatricolate 193.401 vetture nuove, 43.141 più che nei primi dieci mesi 2016 (incremento del 28,7%); in Liguria 30.164 (+2,3%) e in Valle d'Aosta 50.806 (+20,2%). A proposito delle immatricolazioni in Valle d'Aosta, però, va ricordato che qui, come nelle province autonome di Trento e Bolzano, l'intestatario del veicolo paga un'imposta di trascrizione (Ipt) ridotta, agevolazione sfruttata da molti noleggiatori e che spiega l'elevato volume di targhe nuove nelle due regioni alpine.
Nel solo mese di ottobre, le auto nuove acquistate nel Nord Ovest sono state 28.490, circa 2.000 in più rispetto a settembre.

Nessun commento: