Crt per l'arte, esempio virtuoso

Ad Artissima 24, la più recente edizione della fiera internazionale dell'arte contemporanea che si svolge a Torino, la Fondazione per l'Arte Moderna e Conteporanea Crt, presieduta da Fulvio Gianaria, ha acquistato nove nuove opere, costate complessivamente oltre 300.000 euro. Opere che arricchiscono la grande collesione dell'ente subalpino creato, nel 2000, dalla Fondazione Crt per sviluppare e valorizzare il patrimonio artistico e culturale di Torino e del Piemonte. Tutte le opere comprate dalla Fondazione Crt per l'arte, infatti, sono messe a servizio della Galleria d'Arte Moderna di Torino (Gam) e del Museo d'Arte Contemporanea del Castello di Rivoli, ai quali vengono concesse in comodato gratuito.
Da quando ha incominciato a operare a oggi, la Fondazione per l'Arte Moderna e Contemporanea Crt, che si è assunta anche l'impegno di promuovere l'arte contemporanea come fattore di innovazione e di sviluppo sociale, ha comprato oltre 800 opere con un investimento superiore ai 38 milioni di euro.
Con la sua specifica attività, l'ente presieduto da Fulvio Gianaria, dimostra che una fondazione non profit può generare importanti benefici socio-economici per la sua comunità di riferimento, senza impoverire il suo patrimonio, anzi incrementandolo. Infatti, come è vero che le opere d'arte acquistate dalla Fondazione arricchiscono l'offerta dei musei ai quali vengono affidate per la loro valorizzazione, contribuendo così al loro sviluppo, alla crescita economica generata dai visitatori e, fra l'altro, alla diffusione della cultura; è altrettanto vero che gli esporsi per gli acquisti non sono spese a fondo perduto, ma investimenti.
Le opere comprate, infatti, restano della Fondazione e il loro valore va conteggiato nel patrimonio della Fondazione. I soldi che escono in un modo rientrano in un altro, spesso con gli interessi, come succede per i buoni investimenti.
Analoga considerazione si può fare per le fondazioni che costruiscono o comprano immobili per destinarli a finalità sociali, quali l'ospitalità temporanea di famiglie in difficoltà, di ragazze madri o di senza tetto, piuttosto che il comodato gratuito ad associazioni non profit per le loro attività benefiche. Quegli immobili, che pure hanno comportato una spesa, fanno parte, però, del patrimonio, che è sinonimo di solidità, di sicurezza e di garanzia per il futuro.
Fulvio Gianaria presiede la Fondazione per l'Arte Moderna e Contemporanea Crt dal 2009. Al vertice di questo ente strumentale della Fondazione Crt è stato chiamato anche in funzione delle sue competenze, esperienze e della sua passione per l'arte contemporanea, tanto che, nel 1995, ha cofondato l'associazioen culturale Arte Giovane.

Nato settant'anni fa a Torino, dove si è laureato in Giurisprudenza, Fulvio Gianaria è un illustre penalista, professione che svolge, con successo, dal 1971. Ma è conosciuto anche come scrittore, non sltanto di saggi e di articoli per prestigiosi quotidiani e riviste, ma anche di gialli e di noir, con il collega Alberto Mittone.  
Fulvio Gianaria, presidente Fondazione per l'Arte Crt

Nessun commento: