Notizie - 01 dicembre 2022, 18:52

Mercato auto in ripresa, Fiat in retromarcia

A novembre boom delle vendite di Maserati (+241,3%), della Ferrari (+74,4%) e dell'Alfa Romeo (+66,2)

La Maserati Grecale

La Maserati Grecale

Nuova accelerata del mercato automobilistico italiano, a novembre. Ma Stellantis ne ha approfittato molto meno dei maggiori concorrenti e Fiat, in particolare, è andata addirittura in retromarcia (ha venduto 14.071 vetture, il 7,8% in meno rispetto a novembre dell'anno scorso).

Nel mese appena finito, nel nostro Paese sono state registrate119.853 immatricolazioni (+14,7%) contro le 104.519 di novembre 2021, evidenziando così l'incremento del 14,7%. E dall'inizio dell'anno, gli acquisiti sono risultati 1.211.769, l'11,6% meno che nei primi 11 mesi del 2021.

“A novembre il mercato auto presenta, come già a ottobre, un incremento a doppia cifra dei volumi , proseguendo il trend di recupero avviato lo scorso agosto - ha commentato Paolo Scudieri, presidente di Anfia - anche beneficiando del confronto con un novembre 2021 in pesante flessione (-24,6%), in piena crisi dei semiconduttori”.

Scudieri ha aggiunto: “possiamo ormai ragionevolmente prevedere che la chiusura del mercato auto italiano si attesterà a fine anno intorno a 1,3 milioni di vetture immatricolate, con un ribasso del 10,5% circa rispetto al 2021”.

Il gruppo Stellantis, nel complesso, ha totalizzato a novembre 37.289 immatricolazioni (+2,2%), il gruppo Volkswagen 20.690 (+27,5%), il gruppo Renault 12.414 (+1,9%), il gruppo Toyota 9.432 (+37%), il gruppo Hyundai 8.652 (+12,1%), Ford 5.587 (+15,5%), il gruppo Daimler-Mercedes 4.582 (+18,6%).

Ed ecco, quindi, le rispettive quote di mercato dei big: Stellantis 31,1% (34,9% a novembre dell'anno scorso), Volkswagen 17,3% (15,5%), Renmault 10,4% (11,7%), Toyota 7,9% (6,6%), Hyundai 7,2% (7,4%), Ford 4,7% (4,6%), Daimler 3,8% (3,37%).

Per quanto riguarda ancora il gruppo Stellantis, la disaggregazione dei dati mostra che a novembre Peugeot ha fatto registrare 6.092 immatricolazioni (+30,7%), Citroen 3.799 (-13,2%), Jeep 4.599 (+10%), Opel 2.516 (-25%), Lancia 3.598 (+12,2%), Alfa Romeo 1.586 (+66,2%), Ds 615 (+62,7%), Maserati 413 (+241,3%).

La Ferrari, controllata da Exor, che è il maggiore azionista singolo di Stellantis, ha contato 75 acquirenti a novembre (+74,4%) e 666 negli 11 mesi (+16,8%), quando Stellantis ne ha avuti e 430.852 (-17,1%).

A novembre, sono quattro i modelli del gruppo Stellantis nella top ten delle vendite, con Fiat Panda ancora a guidare la classifica (8.629 esemplari), seguita, al terzo posto, da Lancia Ypsilon (3.597) e, al sesto, da Jeep Renegade (2.718). Infine, al settimo posto troviamo Fiat 500 (2.476). Al secondo è risultata la Dacia Sandero (4.059 immatricolazioni), al quarta la Toyota Yaris (3.084), al quinto la Volkswagen T-Cross (2.940), all'ottavo la Ford Puma (2.380) al nono la Volkswagen T-Roc (2.184) e al decimo la Dacia Duster (2.106).  

Ti potrebbero interessare anche:

SU