Manager | 28 novembre 2022, 15:47

Unicredit Foundation: Barba Navaretti vice presidente

Giorgio Barba Navaretti

Giorgio Barba Navaretti

In linea con l'approccio adottato negli ultimi 19 anni, che consiste nel sostenere progetti di rilievo con un impatto sociale significativo e un profilo innovativo, UniCredit ha rilanciato la sua Fondazione con un nuovo “purpose” (scopo) e un nuovo team di governance.

La Fondazione, che fa proprio il purpose di gruppo di offrire alle comunità in cui opera le leve per il progresso, mira a sprigionare il potenziale delle nuove generazioni in Europa. Tenere fede a questo impegno vuol dire mettere a disposizione dei giovani europei pari opportunità di istruzione e dare loro il sostegno di cui hanno bisogno per farsi strada nel mondo accademico e professionale, attività che rappresentano inoltre una leva importante per la realizzazione della strategia sociale di UniCredit e che sono parte dell'impegno assunto dal Gruppo sui temi Esg.

Per intraprendere al meglio questo nuovo percorso, il consiglio di amministrazione di UniCredit Foundation Ets (Ente del Terzo Settore) ha nominato Andrea Orcel come presidente per il prossimo triennio, ruolo ricoperto in precedenza da Maurizio Beretta. Giorgio Barba Navaretti è stato nominato vicepresidente e Silvia Cappellini nuovo direttore generale.

Torinese, classe 1960, Giorgio Barba Navaretti, professore di Economia politica all'Università di Milano, è anche presidente della Fondazione Collegio Carlo Alberto, direttore del Centro studi Luca d'Agliano, presidente dell'associazione Marco Fanno e, fra l'altro, consigliere di amministrazione della Fondazione Agnelli e della Fondazione Pesenti.

Oltre al presidente e al vicepresidente, fanno parte del cda, composto da nove membri internazionali, la confermata Serenella De Candia, compliance officer del gruppo UniCredit e i sei appena eletti: Katharina Gehra, Szilvia Gyurkó, Roberto Kutić, Dorith Salvarani-Drill, Gerry Salole e Klaus Schwertner. Il comitato scientifico, composto da 11 membri, continuerà a essere diretto dal professor Marco Pagano.

“L'istruzione è essenziale. È un fattore chiave per il futuro dell'Europa e, come istituzione, è nostra responsabilità identificare, sostenere e aiutare i giovani, coloro che costruiranno le fondamenta per il progresso e il successo del nostro continente negli anni a venire. Il purpose della Banca - ha commentato Andrea Orcel, presidente di UniCredit Foundation e ceodel gruppo UniCredit - è quello di offrire alle comunità in cui operiamo le leve per il progresso e questo passa per il nostro costante impegno nel promuovere l'evoluzione e lo sviluppo della società, in linea con la strategia ESG e il piano strategico di Gruppo”.

Grazie al suo esteso network nel settore dell'istruzione, alla sua esperienza di respiro internazionale e alla conoscenza approfondita delle comunità locali di UniCredit, la Fondazione selezionerà i partner più adatti per poterla affiancare e sostenere nelle diverse iniziative volte a contrastare la dispersione scolastica, facilitare la transizione scuola-lavoro, incoraggiare l'accesso all'università e sostenere lo studio e la ricerca.