Notizie - 17 novembre 2022, 08:14

News in breve di società del Nord Ovest

REDELFI SI ESPANDE IN AMERICA - MONTEROSA: IL MIGLIOR BILANCIO - JACOBACCI CELEBRA I 150 ANNIO - STARTUP DI POLITO, MAN BASSA DI PREMI

Enrica Acuto Jacobacci

Enrica Acuto Jacobacci

REDELFI SI ESPANDE IN AMERICA

Redelfi, management company genovese impegnata nella transizione digitale e green, quotata sul mercato Euronext Growth Milan, ha avviato, tramite la controllata americana Redelfi Corporation, una partnership con la società Elio Energy Group per lo sviluppo di una pipeline di battery energy storage system parks sul mercato americano.

Tale collaborazione si è tradotta nella costituzione della società di diritto americano Bess Power, partecipata al 65% da Redelfi Corp. e al 30% da Elio Group. Prende parte all’operazione, con una quota del 5%, anche Paolo Siniscalco, già amministratore indipendente della società.

Il presidente di Redelfi, Davide Sommariva, ha commentato: “L’avvio della partnership con Elio Group costituisce uno step fondamentale per la concretizzazione del piano industriale 22-26, che vede la business unit Green assumere un ruolo centrale per la crescita del gruppo. La sinergia tra Redelfi ed Elio Group sarà il motore trainante per la realizzazione degli ambiziosi traguardi prefissati.”

MONTEROSA: IL MIGLIOR BILANCIO

Il bilancio di Monterosa, che va dal primo luglio 2021 al 30 giugno 2022, si è chiuso con un utile netto di 2,116 milioni due milioni "che rappresenta il miglior risultato di sempre della società". Lo riporta una nota della Monterosa, che gestisce gli impianti di risalita del comprensorio, nella quale si sottolinea che i ricavi sono ammontati a 22 milioni complessivi, inclusi i contributi regionali, di cui 17 milioni derivano dalla vendita dei biglietti.

Il presidente di Monterosa, Roberto Vicquery, è stato confermato dall'assemblea dei soci per il prossimo triennio, come l'amministratore delegato Giorgio Munari. 

JACOBACCI CELEBRA I 150 ANNI

La Jacobacci & Partners, società torinese che opera a livello europeo nell'ambito della tutela della proprietà intellettuale, compie 150 anni. Con 15 sedi tra Italia, Francia e Spagna, 450 dipendenti, ha gestito 100.000 brevetti e 100.000 marchi per oltre 10.000 clienti di ogni dimensione, settore e area geografica. Lo ha scritto l'Ansa Piemonte, aggiungendo che la sua storia è ripercorsa dalla mostra 'Omaggio all'Ingegno' alla Venaria Reale (18 novembre 2022-12 febbraio 2023, ingresso libero). Ispirata dalla visione imprenditoriale di Enrica Acuto Jacobacci, vicepresidente e ceo dell'azienda, la rassegna è stata curata da Elena Re e presenta un nucleo di opere fotografiche realizzate nel 2005 da Mario Cresci per la corporate collection di Jacobacci.

STARTUP DI POLITO, MAN BASSA DI PREMI

Tra oltre 170 idee di business e 10 finalisti, sono tanti i riconoscimenti che Start Cup Piemonte Valle d'Aosta 2022 ha assegnato al Politecnico di Torino: delle startup vincitrici, nove sono incubate o supportate da I3P, Incubatore del Politecnico e di queste,tre sono veri e propri spin-off dell’Ateneo.

Promossa, tra gli altri, dall’incubatore I3P , nell’ambito del Pni - Premio Nazionale per l’Innovazione, la business plan competition ha l'obiettivo di sostenere la nascita di startup innovative e promuovere lo sviluppo economico del territorio.

Giunta alla XVIII edizione, quest’anno ha raggiunto un montepremi di oltre 65.000 euro messi in palio dalla Regione Piemonte e dai partner dell'iniziativa.

Tra i premiati, tre progetti sono nati nel Politecnico di Torinbo: e-CO2Synth, CliRA e Polhyrnatech.

In particolare, e-CO2Synth si posiziona al sesto posto della classifica. CLiRA vince il premio speciale Space Economy del Distretto Aerospaziale Piemonte. Menzione speciale per Polhyrnatech, supportata da I3P, che si è aggiudicata la menzione “Covid-19” per il miglior progetto che offre soluzioni in caso di crisi sanitarie

Un altro importante riconoscimento per l’attività del Politecnico è vedere sul podio della Start Cup solo progetti incubati in I3P. La startup Kurs Orbital ha conquistato il primo premio da 10.000 euro grazie alla sua soluzione per la logistica spaziale basata su una tecnologia proprietaria. Al secondo posto, per un premio da 7.500 euro, si classifica Mespac, startup torinese che attraverso l'utilizzo di asset spaziali e l’applicazione dell’intelligenza artificiale mira a fornire servizi che supportano gli operatori della Blue Economy nelle diverse fasi del ciclo di vita degli impianti di energia marina offshore. Chiude il podio e conquista il premio da 5.000 euro un ulteriore progetto supportato da I3P, AgreeNet, che propone un rivestimento compostabile ed edibile creato per proteggere frutta fresca di rapido deperimento, così da allungarne la vita a scaffale per ridurre lo spreco e le perdite alimentari.

Ma non si esauriscono qui i progetti vincitori della Start Cup e incubati in I3P. Modo by Synchropal si aggiudica il Premio Cuneo di 7.500 euro messo a disposizione da Fondazione Crc di Cuneo; Dedalo AI ha vinto il Premio Città del Futuro e Sostenibilità del valore complessivo di 7.500 euro di Fondazione Links. Iinfine Paperbox Health, ha ricevuto la menzione speciale “Social Innovation”, pensata per iniziative che prevedono lo sviluppo e l’attuazione di nuove idee atte a soddisfare le esigenze sociali.

Tutti i premi alla ricerca svolta nell'ateneo torinese e alle imprese supportate da I3P evidenziano il riconoscimento più importante: l’eccellenza del Politecnico e del proprio Incubatore d’Imprese Innovative.






Ti potrebbero interessare anche:

SU