Piazza Affari | 11 novembre 2022, 21:00

Borsa: trimestrali di società del Nord Ovest

I principali risultati di Erg, Prima Industrie, Centrale del Latte d'Italia, Banca Sistema, Orsero, Tinexta, Rcs MediaGroup, Dea Capital, Algowatt, Banca Sella Holding e Banca Sella nei primi nove mesi

Borsa: trimestrali di società del Nord Ovest

Raffica di trimestrali da parte delle quotate del Nord Ovest. Ecco, in estrema sintesi, i dati presentati dalle diverse società relativi ai primi nove mesi.

Erg, quotata genovese guidata dall'amministratore delegato Paolo Merli, ha chiuso i primi nove mesi di quest'anno con ricavi pari a 562 milioni (382 nello stesso periodo 2021), un mol di 411 milioni (254) e un utile netto di 174 (66). Dall'inizio di gennaio alla fine di settembre ha investito oltre 800 milioni.

Prima Industrie: fatturato consolidato di 327,1 milioni (+16,2% rispetto ai primi 9 mesi dell'anno scorso), ebitda di 27,3 milioni (20,9) e un utile netto di 7,6 (1,6 milioni nel gennaio-settembre 2021). Al 30 settembre, l'indebitamento finanziario netto è sceso a 80,5 milioni dai 102,2 alla stessa data precedente e il portafoglio ordini ammontava a 393,9 milioni (+14,1%).

Centrale del Latte d'Italia: fatturato consolidato di 223,3 milioni (+7,6%), ebitda di 17,9, utile netto di 2,2 a fronte dei 3,8 dei primi 9 mesi 2021 e un indebitamento finanziario netto di 37 milioni, inferiore ai 42,2 del 31 dicembre scorso.

 

Banca Sistema ha dichiarato un utile netto di 17,8 milioni, superiore del 21% allo stesso periodo dell'anno scorso e un Cet1 del 12,1% al 30 settrembre.  

Orsero: ricavi totali per 894,3 milioni (+13,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso), ebitda di 58,4 milioni (+39,7%), utile netto di 29,7 milioni (+92,8%), indebitamento finanziario netto di 76 milioni, in riduzione rispetto agli 84,3 del 31 dicembre.

Tinexta: ricavi pari a 246,7 milioni (+19,1%), ebitda di di 48,9 milioni (+11,6%), utile netto di 64 milioni (+167,8%), indebitamento finanziario netto di 139,1 milioni a fronte dei 263,3 del 31 dicembre scorso.

Rcs MediaGroup: (gruppo Urbano Cairo): ricavi consolidati di 620,2 milioni, ebitda di 83 (93,8 nei primi 9 mesi 2021), utile netto di 23,7 milioni (46,6 nello stesso periodo dell'anno scorso), posizione finanziaria netta positiva per 7,6 milioni, dopo la distribuzione di dividendi per 31 milioni e la spesa di 20 milioni per l'acquisto della sede del Corriere della Sera in via Solferino.

Dea Capital: (gruppo De Agostini di Novara): asset under management per 26,443 miliardi (+2%), perdita netta di 2,2 milioni, mentre nei primi 9 mesi 2021 aveva dichiarato un utile netto di 21,1 milioni; posizione finanziaria netta positiva per 94 milioni, ridotta rispetto ai 135,9 milioni di fine 2021.

Algowatt: ricavi pari a 20,8 milioni (+47,68%), ebitda di 8 milioni (negativo per 0,4 milioni nello stesso periodo precedente), utile netto di 2,7 milioni (-33%), indebitamento netto di 13,2 milioni, superiore ai 12,8 milioni del 31 dicembre.

Ai risultati di queste quotate si aggiungono quelli di Banca Sella Holding e della sua controllata Banca Sella. Nei primi nove mesi di quest'anno, Banca Sella Holding ha conseguito un utile netto di 88,9 milioni a fronte dei 48,6 dello stesso periodo 2021, la sua raccolta diretta al 30 settembre ammonta a 16,7 miliardi (+4,9%) e gli impieghi ala clientela alla stessa data erano pari a 10,4 miliardi (+7%). Quanto a Banca Sella, il suo utile netto è stato di 69,1 milioni (43,8 nei primi 9 mesi 2021), gli impieghi economici a fine settembre sono risultati pari a 9 miliardi (+6,3%) e la raccolta diretta a 13,1 miliardi (+0,1%). Il Cet1 è salito al 19,22%.

Ti potrebbero interessare anche: