Piazza Affari | 09 novembre 2022, 09:27

Iveco a marce alte nel terzo trimestre

Iveco a marce alte nel terzo trimestre

Iveco a marce alte nel terzo trimestre di quest'anno. Il gruppo dei veicoli industriali che fa capo a Exor dall'inizio di gennaio alla fine di settembre ha registrato ricavi consolidati pari a 3,520 miliardi (+19% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso), un ebit adjusted di 101 milioni (in aumento di 44 milioni rispetto al terzo trimestre 2021) e un utile netto adjusted di 30 milioni di euro (15 milioni in più), che esclude il provento della fase finale della ristrutturazione delle joint venture cinesi.

Sulla base dei solidi risultati da inizio anno e di una migliore disponibilità di semiconduttori per la restante parte dell’anno, Iveco Group sta aggiornando le prospettive finanziarie 2022 come segue: ebit adjusted consolidato tra 420 milioni e 440 milioni di euro, ricavi netti delle attività industriali in aumento dal 5% al 6% rispetto al 2021, spese generali, amministrative e di vendita delle attività Industriali inferiori al 6,5% dei ricavi netti, liquidità netta delle attività industriali oltre 1,2 miliardi.

“Per il terzo trimestre consecutivo, abbiamo raggiunto un adjusted ebit a tre cifre e il nostro assorbimento stagionale del free cash flow è stato migliore di 316 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del 2021. Questi risultati – ha commentato Gerrit Marx, ceo Iveco Group - in un contesto di solidi fondamentali, ci consentono di rivedere nuovamente al rialzo le nostre prospettive per l’anno, nonostante le continue difficoltà che il nostro settore sta affrontando. Sul fronte commerciale, abbiamo lanciato e aperto la raccolta ordini per l’eDaily, il nostro nuovo furgone elettrico con un peso totale a terra fino a 7,2 tonnellate,e il Nikola Tre a batterie elettriche per i mercati europei, con un’autonomia fino a 500 km, entrambi disponibili sul mercato nel 2023. Abbiamo anche presentato il primo prototipo di un Daily a idrogeno, alimentato dalla rinomata tecnologia delle celle a combustione Hyundai e una versione beta funzionante di un Nikola Tre elettrico anch’esso a idrogeno”.

Ti potrebbero interessare anche: