Bandi & Concorsi | 09 novembre 2022, 10:09

Mezzi pubblici, 3,2 milioni per dimezzare costi abbonamento

Matteo Marnati

Matteo Marnati

Incentivare l’uso dei mezzi pubblici per migliorare la qualità dell’aria e ridurre l’impatto dell’inquinamento atmosferico sulla salute: questi gli obiettivi principali del secondo bando della Regione Piemonte per dipendenti di enti e imprese, che sarà pubblicato a breve e conterà su una dotazione finanziaria complessiva di 3,224 milioni.

“Si tratta di iniziative che vanno nella direzione dell’incentivazione della mobilità sostenibile con un miglior impatto sulla qualità dell’ambiente e della riduzione delle emissioni in atmosfera” ha spiegato l’assessore regionale all’Ambiente, Matteo Marnati, augurandosi che queste misure possano avere un ottimo riscontro da parte delle aziende e dei loro dipendenti “in quanto considero l’incentivo particolarmente utile per spingere nella direzione dell’utilizzo dei mezzi pubblici che, considerando anche l’aumento dei costi del carburante, in un momento in cui l’inflazione è ormai arrivata a tassi a doppia cifra, rappresenta un’opportunità da sfruttare”.

La misura, sulla falsa riga di quella avviata a maggio e chiusa a luglio, è rivolta a enti e imprese che hanno sede in Piemonte e siano dotate di mobility manager e di un piano spostamenti casa-lavoro.

Nella sostanza, per il dipendente di imprese o enti che rispondano ai requisiti citati e che aderiranno alla nuova misura, la scelta di usufruire di un mezzo pubblico per recarsi al lavoro comporterà un risparmio di almeno il 50% sul costo dell’abbonamento annuale, derivato dal cofinanziamento regionale, nella misura del 30% e di almeno del 20% dell’impresa o dell’ente.


Ti potrebbero interessare anche: