Protagonisti | 23 ottobre 2022, 11:55

Nuovi eletti e premiati del Nord Ovest

Fabrizio Cellino

Fabrizio Cellino

CELLINO VICE PRESIDENTE FONDAPI

Il torinese Fabrizio Cellino, presidente Confapi Torino, è il nuovo vice presidente nazionale di Fondapi, E' stato eletto dall’assemblea dei delegati di Fondapi con il presidente Roberto Toigo e gli altri componenti del consiglio di amministrazione che sono Salvatore Casabona, Roberto Felice Pizzuti, Ezio Giorgi, Luisangela Peluccaccia, Aviano Savelli, Massimo Guerrini, Arrigo Bandera, Enrico Pernigotto, Roberto Di Francesco, Massimiliano Nobis, Stefano Costa e Vincenzo Elifani. Fondapi è il fondo negoziale di categoria destinato ai lavoratori e alle imprese che prevedono uno dei seguenti contratti collettivi per le piccole e medie imprese: Metalmeccanico, Chimico e Accorpati, Plastica e Gomma, Tessile, Grafico, Alimentare, Edile, Informatico, Laterizi e cemento, Lapidei, Servizi alle imprese, Calce e gesso. L’attivo gestito dal Fondo è di circa un miliardo di euro suddivisi su più di novantamila aderenti e circa tredicimila aziende.


GIRAUDO VESCOVO AUSILIARE DI TORINO

Alessandro Giraudo è il nuovo vescovo ausiliare di Torino. Nato il 9 dicembre del 1968 a Torino, ordinato nel 1993, canonista, docente alla Facoltà teologica, giudice del tribunale ecclesiastico, rettore della basilica del Corpus Domini nel capoluogo piemontese, canonico metropolitano e della SS. Trinità, direttore dell’ufficio per la disciplina dei sacramenti, Giraudo era preconizzato vescovo in varie diocesi ed è attualmente il primo e più stretto collaboratore dell’arcivescovo di Torino, Roberto Repole, torinese anche lui, classe 1967.


BELLA PREMIATO DA SOCIETA' CHIMICA ITALIANA

La Società Chimica Italiana ha assegnato a Federico Bella, Professore ordinario del Gruppo di Elettrochimica del Dipartimento di Scienza Applicata e Tecnologia del Politecnico di Torino, il premio per l’attività condotta nel settore della “Chimica organica per l’ambiente, l’energia e le nanoscienze”. Si tratta di un prestigioso riconoscimento assegnato dalla Divisione di Chimica Organica della Società Chimica Italiana a scienziati under 35 di spicco nell’ambito delle scienze chimiche.

L’attività oggetto del premio assegnato a Federico Bella riguarda lo sviluppo di materiali organici per batterie di nuova generazione, secondo due filoni di ricerca. Il primo riguarda l’attività su materiali polimerici derivati da biomasse, recuperati e funzionalizzati al fine di funzionare in batterie al potassio, una tipologia emergente di dispositivi energetici e promettenti in vista di un loro utilizzo al fotovoltaico e all’eolico. La seconda attività premiata riguarda le batterie al litio allo stato solido e specificatamente a prove sperimentali che hanno portato alla realizzazione di componenti in grado di autoripararsi durante il ciclo di vita del prodotto.

Questo premio giunge insieme a un importante finanziamento ottenuto dal professor Bella da parte del ministero dell’Università e della Ricerca. Tramite il bando Fare– Framework per l’attrazione e il rafforzamento delle eccellenze per la ricerca in Italia, è stato infatti finanziato il progetto Lotus, che avrà come attività portante lo sviluppo di nuovi materiali polimerici al fine di rendere l’utilizzo del litio metallico sicuro nelle applicazioni sia in campo autoveicolare, che per l’elettronica portatile.


LA PROMESSA CIGNARELLA INSIGNITA A BRESCIA

Si è tenuta a Brescia la cerimonia del premio She Made a Difference 2022 – Ewmd Brescia, l'edizione bresciana del network internazionale Ewmd (European Women’s Management Development Network), associazione storica attiva sul tema dell’equità di genere nelle organizzazioni, sempre attenta alla complessità, alle interazioni tra valori, pratiche e stereotipi, ai cambiamenti socio-culturali in atto.

Alla ricercatrice del Dipartimento di Informatica dell'Università di Torino Alessandra Teresa Cignarella è stato assegnato il premio Primavera, riconoscimento conferito alle giovani promesse.

Alessandra Teresa Cignarella, appassionata di linguistica teorica, linguaggio inclusivo e di genere, di elaborazione del linguaggio naturale e intelligenza artificiale, è ricercatrice post-doc presso il Dipartimento di Informatica dell'Università di Torino, dove si occupa di monitorare fenomeni quali hate speech e stereotipi online attraverso lo sviluppo di sistemi di AI.